Agrigento, Fontana: “Abbattimento opere abusive nella Valle è ripristino di legalità e...

Agrigento, Fontana: “Abbattimento opere abusive nella Valle è ripristino di legalità e bellezza”

0
SHARE
L'assessore - imputato Mimmo-Fontana in municipio con il sindaco Lillo Firetto

“L’abbattimento delle case abusive nella Valle dei Tempi di Agrigento- dichiara Mimmo Fontana, presidente Legambiente Sicilia- e’ solo l’inizio di un lungo processo dato che gli immobili da abbattere sono davvero tanti. Si tratta pero’ di un processo importante che restituisce legalita’ e rispetto dell’ambiente ad un sito che tra l’altro e’ patrimonio dell’umanita’. In questi trent’anni la politica agrigentina ha girato le spalle e non solo non ha contrastato il fenomeno dell’abusivismo, ma lo ha sostenuto per fini elettoralistici. Ben venga dunque il lavoro della Procura di Agrigento che pretende dai comuni la tutela del territorio con l’abbattimento delle opere abusive. Abbattere un immobile abusivo non e’ una facolta’, ma un preciso obbligo delle amministrazioni comunali, previsto dal Dpr 380/2001, il Testo unico sull’edilizia, una buona legge, purtroppo sostanzialmente disattesa. Le demolizioni di queste case abusive rappresentano per noi una vittoria importante, che e’ il risultato di una lunga battaglia sostenuta in assoluta solitudine da Legambiente che si e’ formata in Sicilia tra la meta’ degli anni 80 e dei 90 proprio per fermare l’abusivismo nella Valle dei Templi”. In questi anni Legambiente ha anche promosso e lanciato la campagna nazionale ‘Abbatti l’abuso’, pensata per mettere *al centro la demolizione delle case illegali, per ristabilire la legalita’ negata, per riscattare il Belpaese dal brutto, per tutelare un territorio fragile.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *