Agrigento

Agrigento, Fontana: “Via San Girolamo? Non si può stare con le mani in mano”

“Le criticità, piuttosto gravi e diffuse, che investono il centro storico di Agrigento, impongono ormai una seria ed organica pianificazione di intereventi”. Lo sostiene il Vice Capogruppo del Nuovo Centro Destra all’Ars, Vincenzo Fontana, dopo la nuova emergenza, legata al rischio cedimento di alcune abitazioni, e i disagi denunciati da un gruppo di residenti di via San Girolamo. “E’ arrivato il momento di affrontare la questione nella sua complessità – afferma l’onorevole Fontana – questa importante fetta di territorio va salvaguardata, tutelata e messa seriamente in sicurezza in modo strutturale e nel suo insieme. C’è una identità storica e culturale da mantenere in vita, c’è un tessuto sociale ed economico che va risvegliato, stimolato ed indirizzato. Altrimenti il destino sembra essere segnato per questa zona antica della città: uno svuotamento tanto inevitabile quanto inesorabile che altro non sarà che l’anticamera di una morte annunciata. La gente è ormai stanca, rammaricata e preoccupata. Le proteste vanno dunque lette e quella di qualche giorno fa certifica un malessere marcato ed evidente, per via anche della gravità della situazione rilevata: sotto il manto stradale del tratto incriminato, in via San Girolamo, ci sarebbe il vuoto. Se lo scenario delineato venisse confermato dagli organi competenti – evidenzia Fontana – saremmo di fronte ad un fatto straordinariamente drammatico, per il quale non si può stare con le mani in mano, non si può aspettare che si verifichino episodi irreparabili. Le istituzioni politiche, ciascuno per il ruolo di competenza, si mettano immediatamente al lavoro, con grande senso di responsabilità accertino come stanno realmente le cose e nel caso in cui l’incolumità privata e pubblica sia in pericolo, si adottino i provvedimenti conseguenziali con estrema urgenza. Anche io, ovviamente, farò la mia parte alla Regione – conclude il vice capogruppo del Nuovo Centro Destra a sala d’Ercole – porterò subito a conoscenza il governo Crocetta su questa nuova emergenza nel centro storico di Agrigento, il cui sottosuolo è già sotto osservazione nella parte che riguarda il colle e i beni ecclesiali, tra cui la Cattedrale di San Gerlando. Sarà importante valutare, con l’ausilio anche di tecnici e operatori esperti in materia, quale sia la reale portata di quanto si è registrato in via San Girolamo, per poi successivamente, in tempi rapidi, capire, con il coinvolgimento della Protezione civile, le azioni da intraprendere – conclude Fontana – fermo restando che l’attività di recupero e di messa in sicurezza, a mio avviso, dovrà seguire un percorso omogeneo e ad ampio respiro”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top