Agrigento, grande successo per le “Giornate del cuore”

Agrigento, grande successo per le “Giornate del cuore”

432 views
0
SHARE

Un successo inaspettato.

La tre giorni di campagna di informazione sui fattori di rischio cardiovascolare che ha chiuso oggi i battenti del convegno “Tieni a mente il tuo cuore e tieni a cuore il tuo cervello”, organizzato dalla Bayer che ha avuto come direttore scientifico il primario di emodinamica dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, dott. Giuseppe Caramanno, ha registrato una affluenza di cittadini che ha superato le trecento unità; a favorire anche la forte affluenza la geniale idea di sottoporre i cittadini a visita gratuita nell’arco dei tre giorni. Visite cardiologiche, elettrocardiogramma, misurazione della pressione arteriosa, determinazione della glicemia e colesterolemia. In più si sono potuti accertare i fattori di rischio presenti in ogni individuo per il quale si è potuto calcolare il rischio cardiovascolare per i prossimi dieci anni.

Inoltre, quotidianamente i cardiologi ospedalieri hanno informato le persone presenti presso l’ex chiesa San Pietro su come prevenire l’ictus e l’infarto, malattie potenzialmente mortali, consigliando stili di vita adeguati, ed anche su come correggere le condizioni pericolose presenti su ogni singolo soggetto.
Di rilevanza importante il fatto che i cittadini abbiano potuto appurare personalmente degli effetti deleteri sul nostro organismo causati dell’ipertensione arteriosa, dall’ipercolesterolemia, dal fumo di sigaretta, dal diabete, dall’obesità e inattività fisica, principali fattori che influenzano il rischio di andare incontro a malattie cardiovascolari.

Un rischio che è continuo e che aumenta con l’avanzare dell’età, pertanto non esiste un livello in cui il rischio è nullo. La maggioranza dei soggetti a rischio non sono riconosciuti o non sono trattati. Riuscire a riconoscerli, invece, comporta la prevenzione e l’insorgenza di malattie potenzialmente mortali (Infarto) o altamente invalidanti (Ictus) per tutta la vita; trattando l’ictus in maniera precoce e, quindi, efficace, si evita la progressione verso uno stadio irreversibile e grave.
Il successo ottenuto della manifestazione è stato più che confortante tanto che gli organizzatori pensano già di ripetere l’evento anche l’anno prossimo, con l’aumento di postazione e, quindi, anche dei cittadini che gratuitamente possono effettuare visite di rilevante importanza.

“Purtroppo – ha ricordato il dott. Giuseppe Caramanno –  queste campagne educazionali non sono frequenti perchè la nostra società non è particolarmente incline a fare programmi i cui frutti si potranno raccogliere a distanza di decenni; il dato emerso dal convegno, comunque, è matematico: la prevenzione, oltre la terapia, è l’arma più efficace per ridurre l’incidenza e la mortalità delle patologie cardiocircolatorie”.
Si precisa che grazie alla sensibiltà dei dirigenti della Bayer, che è stato possibile la realizzazione di questo evento straordinario ad Agrigento.
Un altro ringraziamento va rivolto anche agli infermieri e ai medici dell’Emodinamica e della Cardiologia di Agrigento, che si sono prodigati mettendo a disposizione gratuitamente la loro alta professionalità al servizio della cittadinanza. Non è assolutamente un caso se il reparto di Emodinamica del nosocomio agrigentino è riconosciuto come un fiore all’occhiello della sanità siciliana, grazie anche alla collaborazione dei colleghi della cardiologia.

Straordinario successo ha anche ottenuto il controllo medico per gli amici a quattro zampe; almeno una cinquantina, tra cani, gatti e persino un coniglio sono stati oggetto di visita da parte dei veterinari. Il tutto sempre a titolo gratuito.

Un grazie particolare al dott. Massimo Vergari della Bayer Italia; al giornalista e direttore responsabile di sicilia24h.it Lelio Castaldo che ha coordinato i lavori e la comunicazione.

L’Omnia Congress ha organizzato l’evento in modo eccellente. Una equipe sempre pronta per eventi di un certo livello.

Agrigento non può e non deve perdere un appuntamento del genere, visto il successo riscontrato. Si spera, adesso, di dare continuità ad una manifestazione che è stata molto apprezzata dalla comunità agrigentina.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *