Agrigento, “I coraggiosi” di Ferrandelli si radicano nel territorio

Redazione

Agrigento

Agrigento, “I coraggiosi” di Ferrandelli si radicano nel territorio

di Redazione
Pubblicato il Feb 29, 2016
Agrigento, “I coraggiosi” di Ferrandelli si radicano nel territorio

I “CORAGGIOSI”di Fabrizio Ferrandelli sempre più radicati e numerosi in città e provincia di Agrigento. Mandare a casa la classe parlamentare che continua a fare danni ormai irreversibili alla Sicilia, a casa Crocetta la sua giunta e tutta l’assemblea dei privilegi e degli sprechi! I Siciliani chiedono un cambiamento radicale della politica e il movimento di Ferrandelli interpreta e rilancia il grido di milioni di siciliani che ormai vogliono cacciare una classe politica inefficiente e corrotta che non li rappresenta e che è solo interessata a difendere i propri privilegi e i lauti stipendi che riceve in criminale sodalizio con la peggiore, inefficiente burocrazia siciliana. Lotta agli sprechi, alla corruzione, alla inefficienza e all’impoverimento continuo dei cittadini tartassati e defraudati, sono i capisaldi del movimento di Ferrandelli che per primo ha dato l’esempio dimettendosi da deputato per non essere complice delle caste e di un parlamento che sta affamando e distruggendo la Sicilia. Rinunciare a tutti i privilegi e a 11.000 euro al mese è stato un alto e raro esempio di coerenza e onestà. Fabrizio Ferrandelli lo ha fatto! Tutti gli altri rimangono aggrappati alla poltrona compresi i 5 stelle che al di là delle buone intenzioni portano scarsi risultati e forniscono un comodo alibi all’incompetente Crocetta e alla sua pessima giunta. Noi agrigentini non potevamo restare silenti e insensibili di fronte all’appello lanciato da Fabrizio e in tanti ormai aderiscono e si preparano alla rivolta, una ribellione popolare forte e decisa. Non c’è più tempo, rilanciamo noi in provincia L’invito ad aderire ai “CORAGGIOSI” di Sicilia, coraggiosi di ribellarci, coraggiosi di metterci il cuore e apertamente sfidare la classe politica che governa. “L’invito” afferma Massimo Muglia “non vuole escludere nessuno è rivolto a chi nel PD trova sempre gli stessi di sempre e non li vuole più. A chi non ha mai fatto politica attiva, a chi ha militato in qualsivoglia schieramento e ne è rimasto deluso, ai giovani alle donne tutte di Sicilia e della provincia di Agrigento, ma sopratutto è rivolto a chi ci vuole mettere il cuore per riportare la Sicilia In Italia e restituire dignità e onore a una terra che è oggi un groviglio di volgari interessi, di spreco, di corruzione, di inefficienza


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361