Agrigento, il “bieco” Mazzucchelli “decora” la Valle dei templi

Agrigento, il “bieco” Mazzucchelli “decora” la Valle dei templi

0
SHARE
Notturno dell'istallazione

Altra immagine dell'istallazione
Altra immagine dell’istallazione
Anche i bimbi partecipano allo happening artistico
Anche i bimbi partecipano allo happening artistico
Dentro il tunnel di aria
Dentro il tunnel di aria
Notturno dell'istallazione
Notturno dell’istallazione
I bambini lasciano il segno del loro passaggio nel tunnel
I bambini lasciano il segno del loro passaggio nel tunnel
La installazione presso il tempio di Giunone
La installazione presso il tempio di Giunone
La spirale di Mazzucchelli al tempio di Giunone
La spirale di Mazzucchelli al tempio di Giunone
Scende la sera sulla spirale
Scende la sera sulla spirale
Tunnel di aria nei pressi del tempio di Giunone
Tunnel di aria nei pressi del tempio di Giunone
Ulivo centenario e la spirale senza tempo
Ulivo centenario e la spirale senza tempo

Seconda puntata della mostra di Franco Mazzucchelli dopo le Fabbriche chiaramontane. Una estensione visionaria delle potenzialità di questo artista milanese che le Fabbriche hanno voluto farci conoscere con una dose di “coraggio” certamente encomiabile. Realizzando in tal modo un’altra  emozione visiva dopo il Mitorai di qualche anno fa che impressionò migliaia di turisti.  Citiamo  a questo proposito quanto riportano Tonino Di Fazio e Linda Saporito, i curatori della mostra nella loro presentazione:

”I suoi godibili oggetti di “bieca decorazione” Mazzucchelli celebra la funzione esornativa dell’arte nella società dei consumi, senza rinnegare la pratica dell’invasione spaziale che è sempre sulla soglia di future istallazioni, in attesa di verificare ulteriori occasioni di intervento.

Il termine “bieca decorazione” non ha nulla di spregiativo ma rimanda ad uno scollamento con la concezione ambientale della scultura, siamo di fronte ad una rivalutazione del concetto di decorazione come manufatto da appendere alla parete, segno estetico da inserire nell’ambito del quotidiano, immagine da guardare e toccare come le cose che ci circondano.

Rispetto ai grandi corpi fluttuanti nel vuoto o alle forme espanse come prolassi dalle movenze tentacolari, nelle opere di “bieca decorazione” c’è una gradevolezza formale e cromatica che è sempre stata ignorata o anche solo sfiorata in occasione delle istallazioni.

Tuttavia, al di là della piacevolezza estetica, in questi oggetti decorativi c’è un nesso innegabile con il lavoro precedente, sia dal punto di vista tecnico-costruttivo, sia da quello dell’invenzione strutturale, con esclusione del livello di stimolazione cromatica che invece torna ad essere importante. Nel corso degli anni Mazzucchelli dà vita a lavori enormi altissime Nel corso degli anni Mazzucchelli dà vita a lavori enormi altissime sculture d’aria, fino a trenta, quaranta metri, a forme geometriche come la spirale e il cubo, oppure ancora immensi tubi dentro cui poter camminare e giocare. Il fatto di occupare questi spazi, contiene in realtà una domanda molto seria: per chi realizza opere d’arte, l’artista del XX secolo? Chi ne è il fruitore?  La risposta di Franco Mazzucchelli è che l’artista ha una funzione sociale e deve scendere in strada per rivolgersi alla gente normale.  Alla fine Mazzucchelli ha sentito l’esigenza di divertirsi a fare il pittore, ossia di lavorare anche con i colori, con i materiali, e di realizzare dei quadri che si possono appendere.  I suoi, sono, ovviamente, quadri gonfiabili, ed essendo realizzati da uno scultore sarebbero forse da intendersi come bassorilievi.  Con questo intento Mazzucchelli realizza opere modellate con segni geometrici, perlopiù linee curve, morbide. Lavora anche con i colori, con i riflessi, con la trasparenza, arrivando ad inserire nel pvc anche altri materiali, come la foglia d’oro. L’opera di Franco Mazzucchelli è ricca di implicazioni concettuali e densa di riferimenti culturali, sempre però risolta con leggerezza. La leggerezza dell’aria”.

testo e foto di Diego Romeo

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *