PRIMO PIANO

Agrigento, il cardinale Montenegro: “Vendiamo armi e poi ce le troviamo contro”

di Redazione
Pubblicato il Nov 20, 2015

Continuiamo a vendere le armi in quei Paesi e poi ce le ritroviamo contro di noi”. Lo afferma su Avvenire il cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente della Caritas Italiana, che condivide l’appello per un “embargo planetario” lanciato dal cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova: attualmente, denuncia, “i mercati e le strategie economiche e finanziarie vanno a favore dei ricchi e a scapito dei poveri. E’ la nostra politica che sta causando tutto questo, si va avanti per interessi. I colpevoli siamo tutti, se questo mondo scricchiola, ognuno e’ complice di quello che sta avvenendo”. “Abbiamo fatto festa – osserva il porporato – perch abbiamo abbattuto il muro di Berlino e invece a distanza di pochi anni stiamo costruendo altri muri: bisogna cambiare lo stile. C’e’ chi vede nello straniero un potenziale terrorista”.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361