Agrigento, il “Dandelion” di Pototskj inaugurato in via Atenea

Diego Romeo

Agrigento

Agrigento, il “Dandelion” di Pototskj inaugurato in via Atenea

di Diego Romeo
Pubblicato il Lug 2, 2016
Agrigento, il “Dandelion” di Pototskj inaugurato in via Atenea

Stamane in via Atenea all’altezza di piazzetta Caratozzolo è stato  inaugurato il monumento in bronzo “Dandelion” (Oduvancik) realizzato dall’artista moscovita Gregory Pototsky che ha voluto donarlo alla città attraverso l’Università Statale di Mosca e la presidente dell’Associazione “Il mondo culturale” Irina Zobacheva.

Inaugurato il Dandelion

Inaugurato il Dandelion

Si tratta della raffigurazione del dente di leone, il fiore di campo che per l’artista Pototsky è simbolo di bontà. Alla scopertura del bronzo era  presente il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto e il console generale della Federazione Russa in Sicilia, Mikhail Colombet.

La scultura di Potoski

La scultura di Potoski

Agrigento è la prima città italiana ad avere il fiore Dandelion, opera d’arte già presente in numerosissime altre città internazionali nei vari continenti.

Lo scultore Potoskj e di profilo la fidanzata

Lo scultore Potoskj e di profilo la fidanzata

Al termine è stato  offerto un rinfresco nel locale di Francesco Chianetta, il privato che ha provveduto a proprie spese alla sistemazione della piazzetta di via Atenea, presto abbellita con sedute e fioriere e  dove l’opera d’arte in bronzo farà bella mostra.

La cerimonia di stamane  in piazzetta Alaimo

La cerimonia di stamane in piazzetta Alaimo

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361