Agrigento

Agrigento, inchiesta “Braccio di ferro”, furto e ricettazione, a processo 7 persone

Sette persone sono state rinviate a giudizio dal Gup del Tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, che ha  accolto le richieste della Procura della Repubblica. Nello specifico a processo, il prossimo 7 novembre, andranno: Giuseppe Mannella, 52 anni, di Porto Empedocle, Gino Mendola, 28 anni, di Porto Empedocle, Salvatore Siracusa, 51 anni di Porto Empedocle, Carmelo Vaccaro, 49 anni, di Cattolica Eraclea, Angelo Nobile, 36 anni di Agrigento, Carmelo Nobile, 31 anni, di Agrigento, Eugenio Nobile, 66 anni di Agrigento.

L’inchiesta da dove scaturisce il rinvio a giudizio, denominata “Braccio di ferro” riguarda una serie di furti di materiale ferroso compiuti, nella maggior parte dei casi a Porto Empedocle,  in danno di abitazioni, aziende e una scuola e sono state eseguite dai carabinieri di Realmonte e dirette dalla Procura di Agrigento. Secondo gli inquirenti, il materiale rubato veniva poi smaltito in una azienda di autodemolizioni di Agrigento, di proprietà dei tre Nobile ai quali viene contestato il reato di ricettazione. Nell’inchiesta i carabinieri si sono avvalsi anche di intercettazioni ambientali.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top