Agrigento

Agrigento, inchiesta Duty Free, “tangenti all’Agenzia delle Entrate”, l’accusa chiede 8 condanne

Requisitoria, nella giornata di ieri, presso il Tribunale di Agrigento, del pm Andrea Maggioni, nel procedimento, col rito abbreviato, scaturito dall’inchiesta denominata “Duty Free”, inchiesta riguardante presunte tangenti all’Agenzia delle Entrate di Agrigento in cambio di favori.

Il pm ha chiesto la condanna di 8 degli 11 coinvolti, a vario titolo, nella vicenda.

Nello specifico Maggio chiede 4 anni di reclusione per Daniele Peretti, 3 anni e 4 mesi ìsono stati chiesti per l’ex direttore dell’Agenzia delle Entrate, Pasquale Leto,  1 anno per la figlia di quest’ultimo, Francesca Leto, 2 anni di reclusione sono stati chiesti per l’imprenditore agrigentino Marco Campione, 8 mesi sono stati chiesti, invece, per Antonino Migliaccio, sempre 8 mesi per Vincenza Maria Lombardo, 1 anno di carcere è stato chiesto per Salvatore Trupia e Vincenza Rubino.  L’accusa ha chiesto l’assoluzione per Aurelio Bruno, Francesco Caci e Michele Daina. Inoltre l’assoluzione è stata richiesta anche per Marco Campione relativamente ad un episodio di presunta corruzione per favorire Girgenti Acque.

Il prossimo 29 settembre toccherà agli avvocati difensori ribattere alle accuse.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top