Agrigento, intimidazione: testa mozzata di cane alla Beton Calcestruzzi

Redazione

Agrigento

Agrigento, intimidazione: testa mozzata di cane alla Beton Calcestruzzi

di Redazione
Pubblicato il Feb 16, 2017

La testa mozzata di un cane è quanto avrebbe rinvenuto il titolare di una imprese agrigentina, la Beton Calcestruzzi, alcuni giorni addietro.

La pista più probabile sarebbe quella di una intimidazione.

La Beton Calcestruzzi s.a.s. è una impresa edile – con sede a Porto Empedocle. Gli imprenditori Salvatore Guarragi e Gerlando Gibilaro, proprietari della ditta, in passato sono stati coinvolti nell’inchiesta antimafia “Nuova Cupola”.

I due, erano stati accusati dai titolari di un’altra impresa edile, di estorsioni aggravate dall’appartenenza all’associazione mafiosa.

Gibilaro e Guarragi furono assolti con formula piena e ammessi come parte civile nell’udienza preliminare a carico dei loro accusatori.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361