Agrigento, l’anziana 87enne colpisce ancora: urla contro il vicino che avverte un malore

Redazione

Agrigento

Agrigento, l’anziana 87enne colpisce ancora: urla contro il vicino che avverte un malore

di Redazione
Pubblicato il Ago 24, 2016
Agrigento, l’anziana 87enne colpisce ancora: urla contro il vicino che avverte un malore

Sta assumendo contorni davvero surreali la vicenda che, da qualche giorno, tiene banco nel quartiere di San Girolamo, in pieno centro di Agrigento.

Protagonista assoluta della vicenda è sicuramente un’anziana di 87 anni, residente nel quartiere, e delle continue e reiterate liti che avvengono fra quest’ultima ed una vicina di casa.

Infatti, come raccontato ampiamente, gli ultimi due giorni sono stati caratterizzati da un via-vai delle forze dell’ordine che stanno avendo vita non facile.

L’altro ieri il primo episodio: l’ennesima lite culminata con una minaccia dell’anziana andata in escandescenza con un coltello. Nella giornata di ieri, invece, la stessa si era resa protagonista di un episodio clamoroso: dopo ulteriore lite, l’anziana aveva defecato davanti la porta d’ingresso della vicina di casa.

Ieri il terzo episodio: l’anziana ha cominciato ad inveire contro un uomo che, in quel momento, era in compagnia del figlio della stessa donna. L’uomo, un agrigentino, ha avvertito di conseguenza un malore ed è dovuto intervenire il 118 che lo ha trasportato all’Ospedale S.Giovanni di Dio.

La situazione, nonostante le ultime notizie che ci sono giunte, non è del tutto chiara.

E’ assolutamente vero che l’età della signora in questione lasci pensare a facili conclusioni ma, a dire il vero, qualcosa non quadra.

Bisognerà, infatti, scavare nelle vere motivazioni delle continue lite e capire chi, effettivamente, siano i protagonisti di questa assurda vicenda che si protrae da almeno tre giorni.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04