Apertura

Agrigento, l’arch. Tuzzolino finisce nel programma protezione pentiti: trasferito in località segreta

L’architetto Giuseppe Tuzzolino che da alcuni mesi collabora con i magistrati di mezza Sicilia, da una decina di giorni si trova, insieme a moglie e i due figli in tenera età, in località protetta e segreta, guardato a vista dalle Forze dell’ordine  che lo hanno in custodia.

Una decisione repentina, improvvisa, voluta dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, probabilmente sollecitata dal procuratore aggiunto Teresa Principato, dopo che sui giornali sono comparsi stralci delle rivelazioni che Tuzzolino avrebbe fatto su politica, massoneria, imprenditoria e, soprattutto, sulla latitanza di Matteo Messina Denaro. Un provvedimento cautelativo questo che per lungo tempo non è stato accettato dallo stesso Tuzzolino che in passato era stato sottoposto a tutela per evitare guai maggiori e che lo stesso architetto ha rifiutato non senza qualche nota polemica. Sulle ragioni che hanno determinato gli inquirenti ad adottare un provvedimento così drastico, ossia il trasferimento in località protetta del collaboratore di giustizia e della sua famiglia è possibile, con sufficiente attendibilità, fare un paio di valutazioni.

La prima: che l’aver tirato in ballo Messina Denaro (e i luoghi della sua latitanza nonchè l’aver coinvolto personaggi eccellenti della magistratura, della politica, dell’imprenditoria siciliana) abbia alzato il livello del rischio attentato. Di una vendetta, insomma,  pratica che la mafia conosce molto bene.

L’altra valutazione parimenti verosimile potrebbe essere quasi ovvia, scontata: Tuzzolino viene posto in sicurezza per evitare di correre rischi riguardanti la sua incolumità personale e quella dei familiari in un momento in cui potrebbero scattare misure cautelari originate dalle sue rivelazioni.

Insomma, come si vuole valutare la situazione si capisce molto bene che è in continua evoluzione e presenta molti punti di obiettiva difficoltà. Tutti i dettagli su Grandangolo – il giornale di Agrigento – edizione 14, diretto da Franco Castaldo, in edicola domattina.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Most Popular

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top