Agrigento, Marcella Carlisi: “Che fortuna essere agrigentini!”

Agrigento, Marcella Carlisi: “Che fortuna essere agrigentini!”

0
SHARE
La consigliera MVS, Marcella Carlisi

Il Consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Marcella Carlisi ha inviato una nota stampa che di seguito si riporta:

“Che fortuna essere agrigentini! – scrive Carlisi – L’ho scoperto ieri. Dopo l’avvento del nuovo sindaco la città sta godendo una stagione fortunata: a molte delle nostre interrogazioni sulle spese sostenute dall’Amministrazione comunale, ci viene detto che alcuni servizi o forniture sono resi a titolo gratuito, regalati.

Il vice sindaco, interrogata sulla pitturazione dei pali della luce al viale della Vittoria nei primi di febbraio, ha risposto che tale servizio era stato fornito come cortesia della ditta manutentrice degli impianti, la Gemmo.

I pali del viale della Vittoria però – continua il Consigliere – erano di proprietà Enel Sole e sono stati appena espropriati (procedimento passibile di impugnazione?) dal Comune. L’Amministrazione comunale – aggiunge Carlisi – si sta rivolgendo alla piattaforma Consip per la nuova aggiudicazione.

Intanto, senza sapere chi avrà gli impianti, la ditta che fa le pitturazioni per la Gemmo, tra foglie di alberi non potati e senza una verifica dello stato dei pali, i primi di febbraio ha assicurato, in fretta e furia, il decoro pre-Sagra in città, in un viale pieno di buche.

Il procedimento è stato effettuato in urgenza, tanto che l’ordinanza per i divieti di sosta non ha potuto rispettare le 48 ore di imposizione dei cartelli previste dal codice della strada.

Contemporaneamente altre zone della città (non degne di decoro?), sempre servite dai pali Enel Sole restavano indecorosamente al buio per giorni e settimane.

Zona che vai decoro che trovi. L’Amministrazione comunale – conclude la Carlisi – si impegni per assicurare i servizi essenziali a tutta la cittadinanza che proprio per questo motivo, paga le tasse. Le risorse intellettuali, economiche (e di fortuna) siano impegnate a tale prioritario fine”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY