Agrigento, “minacciarono operai che lavoravano per conto di Girgenti acque”: a processo...

Agrigento, “minacciarono operai che lavoravano per conto di Girgenti acque”: a processo 3 giovani

0
SHARE

Avrebbero minacciato, con una spranga, tre operai che stavano lavorando per una società che a sua volta stava eseguendo lavori per conto di Girgenti Acque in via Toniolo e, subito dopo, si sono impossessati di un furgone della stessa ditta portandolo via. Per questo motivo tre giovani di Agrigento, Giuseppe e Angelo Schillaci, fratelli, rispettivamente di 25 e 21 anni, e Salvatore Camilleri, 18 anni, sono stati rinviati a giudizio dal gip del Tribunale che ha accolto le tesi del pm Brunella Sardoni. Pare che i tre giovani agirono per una rappresaglia nei confronti degli operai che avevano avuto una lite con un loro congiunto.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY