Agrigento, nota del consigliere Spataro su riqualificazione Piazza Giglia e altro

Redazione

Agrigento

Agrigento, nota del consigliere Spataro su riqualificazione Piazza Giglia e altro

di Redazione
Pubblicato il Set 21, 2017
Agrigento,  nota del consigliere Spataro su riqualificazione Piazza Giglia e altro

Il consigliere comunale di Agrigento, Pasquale Spataro, di Forza Italia, contro-replica a quanto dichiarato dall’amministrazione comunale ad alcuni organi di stampa nel merito dei prossimi lavori di riqualificazione al Piazzale Aster, che, secondo Spataro, assorbono interamente i 400mila euro a disposizione quando invece sarebbe stato più opportuno dirottarli per risolvere in modo ampio ed efficace la condizione disastrata e pericolosa di tutte le strade cittadine, e che, invece, secondo l’amministrazione comunale, comprendono anche alcuni interventi di manutenzione delle strade, ad esempio da piazza Stazione a piazza Vittorio Emanuele.

Ebbene, Spataro, che allega numerose fotografie di strade fatiscenti già oggetto di inutili segnalazioni a rimedio, afferma che “l’amministrazione ritiene comodo trincerarsi dietro qualche isolato intervento tampone, quando invece non si accorge, o finge di non accorgersi, che il territorio comunale non è circoscritto al solo centro città ma investe e comprende quartieri e frazioni dove le strade sono ai limiti della praticabilità e colme di pericoli e insidie. Perché – aggiunge Spataro –  l’amministrazione comunale non ha mai risposto, intervendo, alle tante segnalazioni di buche, avvallamenti e trappole mortali che si sono susseguite nel corso del tempo. Ribadisco pertanto le ragioni di opportunità sull’intervento esclusivo al piazzale Aster  ribadendo, ancora una volta, la perseveranza nel comportamento di indifferenza da parte dell’amministrazione Firetto verso i veri problemi della città”.


Dal Web


  • Agrigento

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Agrigento

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361