Agrigento, nella Valle dei Templi arriva la “Staffetta per la pace”

Agrigento, nella Valle dei Templi arriva la “Staffetta per la pace”

0
SHARE


Patrocinato dal Comune di Agrigento, dal Distretto Turistico e dal Parco Archeologico della Valle dei Templi e in collaborazione con l’associazione sportiva Valle dei Templi domenica 3 gennaio si terrà l’evento che ospiterà la Sri Chinmoy Oneness-Home Peace Run, la staffetta per la pace più lunga del mondo.
I membri del team Peace Run provenienti da oltre 30 nazioni e atleti siciliani porteranno la fiaccola della pace, lungo il meraviglioso percorso nel Parco Archeologico della Valle dei Templi, che ha incantato e ispirato poeti e intellettuali e viaggiatori di ogni epoca.

Fondata nel 1987 la Peace Run è una corsa podistica che si svolge in oltre 100 nazioni (150 fino a oggi), per diffondere un messaggio di pace e armonia coinvolgendo ogni anno oltre 1 milione di persone.
È̀ un evento annuale internazionale, nel quale le staffette dopo aver attraversato i continenti convergono a New York, dove si tiene la cerimonia conclusiva nei pressi della sede delle Nazioni Unite.
Ogni team porta una fiaccola, simbolo di pace e dell’aspirazione umana verso il bene, che lungo il percorso viene passata ai membri delle comunità locali con lo scopo di condividere un’esperienza di unità e fratellanza. La fiaccola viene passata di mano in mano proprio affinché ognuno possa sentirsi parte di una “famiglia mondiale” che si estende oltre i confini geografici, culturali, etnici e sociali. La fiaccola della Peace Run negli anni è stata accolta da molte personalità: come i premi Nobel Madre Teresa, Nelson Mandela, Desmond Tutu, Mikhail Gorbachev oltre a Giovanni Paolo II, Papa Francesco Bergoglio, personalità del mondo dello sport come Carl Lewis e rappresentanti istituzionali come il Presidente della Conferenza Generale dell’UNESCO Dott. Davidson Hepburn e numerosi capi di stato e primi ministri.

La filosofia alla base dell’iniziativa è riassunta dalle parole dello stesso fondatore Sri Chinmoy: “La pace non consiste nell’assenza di guerra. La pace è presenza di armonia, amore, unità e soddisfazione nella famiglia umana”.
Con questo spirito correranno i partecipanti che partendo dalla Casa San Filippo si scambieranno la fiaccola simbolo di pace lungo un percorso lungo di 7 km per poi terminare sempre alla Casa San Filippo dove verrà accolta dalle autorità. Seguirà una cerimonia di dedica della Valle dei Templi quale monumento internazionale per la Pace Sri Chinmoy Peace Blossoms ed entrerà a far parte di una famiglia internazionale di luoghi scelti per il loro indiscusso valore simbolico per essere dedicati alla Pace Mondiale, tra i quali figurano le Cascate del Niagara e il Monte Fuji.
Programma:
Ore 8,30 
Raduno dei partecipanti presso Casa San Filippo;
ore 9,30
 Partenza della staffetta;
Ore 11,00 
Arrivo presso Casa San Filippo consegna fiaccola alle autorità inizio cerimonia segue ristoro;
Ore 12,00
In corteo autorità e corridori si recano verso il Tempio di Giunone, dove verrà scoperta la targa di dedica della Valle Dei Templi quale monumento internazionale di pace.


Per i non corridori e le autorità l’invito è per l’arrivo della Staffetta presso la sede del Parco Archeologico Casa San Filippo alle ore 11,00 per poi presenziare alla cerimonia di della targa.
La staffetta è libera e gratuita, si può portare la fiaccola anche per pochi metri.
Alfredo De Joannon, presidente della Peace Run Italia, così commenta: “l’evento della Valle dei Templi conclude la tappa Siciliana della Peace Run. Dopo Palermo e Isola delle Femmine e il suggestivo concerto per la pace all’interno della Cattedrale della miniera di sale di Realmonte, la staffetta e l’inaugurazione del Parco Archeologico come Monumento di Pace sono suggellano nel modo migliore l’esperienza del team internazionale Paece Run.

In un momento in cui i temi dell’unità e dell’appartenenza ad un’unica famiglia umana si ripropongono su scala planetaria, la Sicilia e le comunità della Valle dei Templi che come la lunga tradizione della Festa del Mandorlo In Fiore testimonia, sono un mirabile esempio di convivenza di popoli e diversità culturale e rappresentano un importante esempio di civiltà.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *