Apertura

Agrigento, operazione “Duty Free”: lunedì al via gli interrogatori

di Redazione
Pubblicato il Dic 12, 2015

Sono previsti per la giornata di lunedì prossimi gli interrogatori di garanzia degli arrestati nell’operazione “Duty Free” eseguita dal nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Agrigento, in esecuzione di una ordinanza emessa dal Giudice per le indagini preliminari dr Francesco Provenzano su richiesta del Procuratore della Repubblica Renato Di Natale, del Procuratore della Repubblica aggiunto Ignazio Fonzo e del Sostituto Procuratore Andrea Maggioni, dipartimento reati economici,  e che ha visto l’applicazione delle seguenti nei confronti dei seguenti soggetti:

  1. Vetro Antonio, sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
  2. Tascarella Vincenzo, sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
  3. Cumbo Giuseppe; sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
  4. Castronovo Giuseppe, sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
  5. Leto Pietro Pasquale, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
  6. Ciaravella Filippo, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
  7. La Porta Salvatore, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
  8. Campione Marco, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
  9. Daina Michele, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
  10. Migliaccio Antonino, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
  11. Peretti Dario, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
  12. Leto Francesca, sottoposta all’obbligo di presentazione alla P.G Carabinieri di Agrigento;
  13. Callea Piera, sottoposta all’obbligo di presentazione alla P.G Carabinieri di Agrigento;
  14. Crapanzano Giovanni, sottoposto al divieto temporaneo di esercizio della professione medica per otto mesi;
  15. Pitruzzella Santo, sottoposto al divieto temporaneo di esercizio della professione medica per sei mesi.

Sarà il gip del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, a condurre l’interrogatorio e i coninvolti avranno la possibilità di rispondere o di avvalersi della facoltà, prevista per legge, di non farlo.

In totale gli indagati sono una trentina. Al termine dell’interrogatorio di garanzia gli avvocati difensori potranno rivolgersi al Tribunale del Riesame per l’attenuazione dei provvedimenti.

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361