Agrigento, presentata candidatura a sindaco di Emanuele Dalli Cardillo

Agrigento, presentata candidatura a sindaco di Emanuele Dalli Cardillo

185 views
0
SHARE
Emanuele Dallicardillo tra i deputati Cancelleri e Mangiacavallo

Emanuele Dallicardillo tra i deputati Cancelleri e Mangiacavallo
Emanuele Dallicardillo tra i deputati Cancelleri e Mangiacavallo

Restituire la città ai cittadini, questo il compito che si è prefisso il Movimento 5Stelle nella città di Agrigento.

Interpreti del cittadino stanco di subire stamane il candidato sindaco Emanuele Dallicardillo insieme ai “cittadini” Giancarlo Cancelleri, capogruppo regionale e Matteo Mangiacavallo, hanno convocato al Blu out una conferenza stampa affollatissima di seguaci e candidati al consiglio comunale. “Noi – ha riconfermato Dallicardillo – abbiamo preso un impegno con la città e vogliamo fare una campagna elettorale non contro qualcosa o contro qualcuno ma per la città, quindi vogliamo cercare di tenere bassi i toni perché questa città ha vissuto di troppe polemiche, veleni, denunce, non abbiamo però timori nei confronti di nessuno. A noi interessa che gli agrigentini abbiano un quadro preciso di chi si presenta a chiedere il voto. Non permetteremo a nessuno di mettersi la mascherina e presentarsi sotto mentite spoglie, ognuno si presenti per quello che è. Abbiamo già studiato un programma per la città e che ovviamente non può essere il libro dei sogni di solito non realizzato e neanche cominciato. Siamo consapevoli del periodo che vive Agrigento, un periodo drammatico, la città è devastata, bisogna assicurare pulizia alla città perché conditio sine qua non per potere pensare a tutto il resto. Avvieremo una seria politica magari in via sperimentale della raccolta differenziata dei rifiuti e che servirà anche ad abbattere il costo del servizio. Ma le virtù maggiori di Agrigento sono quelle turistiche e siamo contrari come sempre al rigassificatore e per far incrementare il turismo occorre ovviamente incrementare l’offerta. I templi da soli non bastano e finora abbiamo avuto un turismo tocca e fuggi, dobbiamo inventarci molte cose affinchè il turista resti più giorni. In definitiva migliorare la città nel suo complesso e abbinare per esempio una seria offerta di gastronomia, del folclore. Penso a quanto si possa realizzare nel centro storico sulla falsariga di quello che è stato fatto a Favara. Noi abbiamo un vantaggio che altri non hanno, cioè di non avere interessi sul Prg, lo strumento lo riteniamo fondamentale per l’interesse esclusivo della città di Agrigento.Non abbiamo terreni da valorizzare, non abbiamo amici che hanno terreni da valorizzare, lo faremo in maniera asettica. Sul Prg pende oggi una enorme spada di Damocle, abbiamo tutti negli occhi l’immagine del procuratore Fonzo che ha fatto incetta di tutto il carteggio comunale. Dobbiamo privilegiare comunque la finalità turistica nel Prg e basta speculazioni di sorta, dobbiamo solo pensare che se Agrigento vuole risalire la china deve ristrutturarsi sul turismo. Un Prg, come dire, propedeutico al proposito del turismo. Mi sto candidando da cittadino, farò appello a tutta l’altra società non asservita e sono qui perché la politica ha fallito sotto tutti i colori e bandiere. Noi vogliamo radicalmente cambiare la rotta. A Bagheria e Ragusa lo stiamo facendo coi nostri sindaci. Cercheremo di far prevalere la nostra proposta che è quella di far tornare Agrigento nelle mani dei cittadini. Degli accordi che fanno altri non ci interessa, la gente libera di Agrigento saprà giudicare e scegliere. Nella nostra lista ci saranno persone che non hanno mai avuto a che fare con precedenti esperienze. Questa sarà la prima autentica rivoluzione.”

Maggiori dettagli e i nomi che concorreranno alla elezione li sapremo giorno 18 aprile con una grande convention cittadina.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *