Agrigento, servizi sociali: nuove iniziative del Comune

Agrigento, servizi sociali: nuove iniziative del Comune

0
SHARE
Comune di agrigento

L’Amministrazione comunale di Agrigento ha aperto due servizi di grande rilevanza in tema di servizi sociali, il P.U.A sociale e lo sportello informa handicap (sportello unico per la disabilità). L’Assessore alle Politiche sociali Dott. Gerlando Riolo comunica che due servizi sono al III° piano del Palazzo di Città in Piazza Pirandello, reso accessibile con l’abbattimento delle barriere architettoniche e sarà aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e il martedì anche dalle 15,00 alle 17,00.

Il PUA si configura come una struttura di raccordo dell’offerta dei servizi e delle prestazioni per anziani e disabili non autosufficienti, attraverso la istituzione di una rete territoriale per l’accesso unico, di tutti gli undici Comuni del Distretto, ai servizi socio-sanitari che favorisca l’integrazione del sistema dei servizi, l’organizzazione delle informazioni ed il monitoraggio degli interventi in collegamento con l’ASP di Agrigento.

In termini organizzativo-funzionali il PUA sarà deputato a svolgere le seguenti macro-attività:

  • fornire risposte informative e di orientamento, assicurando all’utenza l’accesso ad informazioni sempre aggiornate riguardo le opportunità, le risorse, le prestazioni, le agevolazioni inerenti il sistema dei servizi;

  • attività di front-office che assicureranno un’appropriata funzione di filtro rispetto a tutti i bisogni del soggetto che non hanno una rilevanza sociosanitaria, rispetto alle quali, comunque, il personale dovrà essere in grado di fornire il dovuto orientamento.

  • registrazione degli accessi e delle eventuali prestazioni erogate finalizzata sia alla gestione tecnico – amministrativa degli interventi, che al monitoraggio di medio-lungo periodo dei fabbisogni sociosanitari presenti sul territorio e delle risorse impiegate ed impiegabili per soddisfarli;

  • analisi del bisogno (semplice e complesso), attraverso la quale sarà effettuata la diagnosi dei bisogni sociali e sanitari del cittadino. Nei casi di disagio complesso sarà richiesta la collaborazione dell’Azienda Sanitaria;

  • in caso di presa in carico del soggetto (anziano o disabile non autosufficiente), sarà individuato tra le assistenti sociali una responsabile del caso (case manager) che sarà di origine comunale o distrettuale a seconda della prevalenza del bisogno di cui il cittadino è portatore.

I destinatari sono i disabili e gli anziani non autosufficienti del Distretto Socio Sanitario D1 di Agrigento.

All’interno del Pua, si inserisce lo “Sportello informa Handicap” che si prefigge i seguenti obiettivi:

  • garantire il diritto di tutti i cittadini ad avere una corretta e completa informazione secondo quanto previsto dalla normativa nazionale (Legge 5 febbraio 1992 n. 104 e legge 8 novembre 2000 n. 328).

  • garantire un effettivo utilizzo dei servizi e delle risorse disponibili

  • favorire nel territorio una circolazione di idee e di stimoli culturali che rendano coscienti e sensibili alle problematiche della disabili.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *