Agrigento, si è insediato il nuovo procuratore aggiunto Salvatore Vella (ft e vd)

Irene Milisenda

Agrigento

Agrigento, si è insediato il nuovo procuratore aggiunto Salvatore Vella (ft e vd)

Pubblicato il Giu 12, 2018
Agrigento, si è insediato il nuovo procuratore aggiunto Salvatore Vella (ft e vd)

Nell’Aula Livatino del tribunale di Agrigento gremita di persone tra magistrati, avvocati, forze dell’ordine e autorità nonché amici, si è svolta la cerimonia d’insediamento del nuovo procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella.

Cerimonia semplice ed efficace come efficace è stato il primo discorso di Vella – visibilmente emozionato – che dopo aver ringraziato il suo mentore, il Procuratore Bernardo Petralia i procuratori che lo hanno preceduto Renato Di Natale e Ignazio Fonzo ha affermato: “Sono felice di fare parte della Procura della Repubblica di Agrigento. Questo ufficio è consapevole di lavorare in una terra difficile e vede il pericolo illegale. Non ci sono santuari che non possono essere scoperchiati. E a chi delinque diciamo di non avere paura. Continuerò a lavorare con serenità e coscienza e nessuno fermerà il nostro lavoro che è e sarà davanti gli occhi di tutti. La guida saranno le leggi e il mio essere uomo libero”.

Davanti ad un’attenta platea e davanti il presidente del Tribunale, Pietro Maria Antonio Falcone,  il procuratore capo Luigi Patronaggio afferma: “Siamo contenti di questa nomina, Vella ha dimostrato ampiamente grandi di doti di eloquenza e saggezza, sia come magistrato, come ad esempio nei processi di mafia, sia per come interloquisce con la società civile, su temi delicati come l’immigrazione clandestina”.

Salvatore Vella è arrivato sei anni fa alla Procura di Agrigento ed oggi prende il posto che era stato ricoperto, per otto anni, dal magistrato uscente Ignazio Fonzo che, nell’aprile del 2017, è stato nominato aggiunto a Catania.

Salvatore Vella, 48 anni, nato ad Erice, ha un curriculum di grande spessore, con esperienze – dall’aprile del 2001 al luglio del 2008 – alla Procura di Sciacca ed alla Dda di Palermo dal 2008 fino al febbraio del 2012. Il nuovo procuratore aggiunto conosce ed ha studiato molto bene sia il fenomeno mafioso che quello  dell’immigrazione clandestina. Attualmente sta conducendo la delicata indagine su Girgenti acque.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361