Agrigento si infiamma per Salvini: cori e applausi per il leader leghista...

Agrigento si infiamma per Salvini: cori e applausi per il leader leghista e per Marcolin (Video)

0
SHARE

Incredibile ed inaspettato. Sembra essere ad un raduno di Pontida ed invece si era nel profondissimo sud. Agrigento, che più sud non si può, ha riservato una accoglienza quasi trionfale a Matteo Salvini, il leader della Lega Nord venuto ad Agrigento per sostenere la candidatura dei un altro uomo sceso dal settentrione, quel Marco Marcolin che prometteva scompattare le fila dei candidati e creare subbuglio e forse ci sta riuscendo. A vedere quanta gente ha partecipato al comizio a Porta di Ponte di questa sera sembra proprio che qualcosa sia accaduto tra la gente di Agrigento e gli uomini venuti dal nord.

IMG_20150512_192845

Un entusiasmo incredibile, tanta la gente accalcata, una serie di applausi scroscianti e ripetuti hanno accompagnato l’intervento di Marcolin e addiriturra quasi una standing ovation per Matteo Salvini. Agrigentini di ogni età, famiglie, anziani, bambini, tutto un campionario di umanità che ha aspettato pazientemente l’arrivo del leader leghista pur di vederlo e ascoltarne la dialettica. Ebbene una volta sul palco, dopo essere arrivato con qualche minuto di ritardo (ritardo sul quale Marcolin che lo ha preceduto ha scherzato sopra) succede qualcosa di inusitato.

 

IMG_20150512_200636Salvini comincia ad arringare la folla toccando i temi dell’immigraizone, del lavoro, dell’onestà e cosa fa la gente? Lo acclama più volte “Matteo, Matteo…” è il coro che si leva da sotto il palco. Mezzora di discorso ininterrotto, a mano, nello stile di Salvini. E gli agrigentini? Come i più accaniti ultras… cori per Salvini, ed ancora applausi ed applausi… poi la fine del comizio. Ed è proprio in quel momento che si scatena la folla, comincia la ressa. Oguno degli intervenuti vuole stringere la mano al deputato della Lega Nord, tantissimi lo abbracciano e lo stringono per un selfie con le fotocamere o i telefonini.

IMG_20150512_201555

E lui non si sottraie… quasi non ci crede… davvero da non credere. Non riesce a camminare Salvini, e con lui Marcolin… C’è un ottimo servizio d’ordine ma ormai la gente ha travolto tutto e si stringe attorno ai due settentrionali. Baci, abbracci, ed ancora abbbracci… No, non eravamo a Legnano, Treviso, Pontida o Bergamo… eravamo ad Agrigento, profondo del profondo sud d’Italia.

IMG_20150512_201946

 

IMG_20150512_193539IMG_20150512_191755

IMG_20150512_195637IMG_20150512_190524

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *