Agrigento, “è socialmente pericoloso”: chiesta sorveglianza speciale per Liborio Militello

Redazione

Agrigento

Agrigento, “è socialmente pericoloso”: chiesta sorveglianza speciale per Liborio Militello

di Redazione
Pubblicato il Gen 13, 2018
Agrigento, “è socialmente pericoloso”: chiesta sorveglianza speciale per Liborio Militello

L’ufficio Misure Prevenzione della Divisione Anticrimine della Questura di Agrigento ha chiesto l’applicazione della misura della sorveglianza speciale nei confronti di Liborio Militello, 50 anni, di Agrigento.

Secondo la stessa Dda, infatti, l’uomo sarebbe socialmente pericoloso. Si aspetta che a decidere sia il Tribunale di Palermo. Tra gli obblighi della misura vi sarebbe quello del divieto di frequentare pregiudicati e di uscire di casa nelle ore serali.

Allo stesso Militello, presunto braccio destro del presunto boss di Agrigento, Antonio Massimino, intanto, è stato notificato un nuovo avviso di conclusione delle indagini preliminari. Militello era stato arrestato per una vicenda riguardante un presunto tentativo di estorsione ai danni degli imprenditori agrigentini Ettore e Sergio Li Causi, e scarcerato per effetto di un problema legato alla mancata notifica dell’avviso di conclusione delle indagini.

Sia Militello, che Antonio Massimino, 49 anni, anche lui di Agrigento, finirono in carcere, l’8 novembre del 2016.

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361