Agrigento, truffa con finti infortuni, 29 indagati, tra loro un medico radiologo

Redazione

Agrigento

Agrigento, truffa con finti infortuni, 29 indagati, tra loro un medico radiologo

di Redazione
Pubblicato il Ott 12, 2017
Agrigento, truffa con finti infortuni, 29 indagati, tra loro un medico radiologo

Si è svolta ieri, presso il Tribunale di Agrigento, davanti al gup Alessandra Vella, la prima udienza del processo scaturito dall’inchiesta denominata “Demetra bis” che vede indagate 29 persone per le quali è stato chiesto il rinvio a giudizio.

L’inchiesta delal Procura della Repubblica ipotizza finti posti di lavoro e falsi infortuni, ma anche false aziende, per ottenere le indennità da parte dell’Inail, che in tal modo risulterebbe truffata e che ha chiesto di costiuirsi parte civile. Truffata anche l’Inps.

Le indagini furono eseguite dai carabinieri del 2013 e portarono, all’epoca, all’arresto di 7 persone.

Personaggio chiave di entrambe le inchieste il raffadalese Giuseppe Vincenzo Terrazzino, titolare di un patronato che avrebbe organizzato una mega truffa all’Inps e all’Inail mediante finti infortuni che portavano a falsi invalidi o infortunati somme di denaro a titolo di indennizzo.

Questi i coinvolti a vario titolo.
Giuseppe Vincenzo Terrazzino, 54 anni di Raffadali, i medici Salvatore Conti, 60 anni, di Agrigento e Salvatore Russo, 39 anni, di Aragona; poi Angelo Sanfilippo, 41 anni, di Favara; Anna Fiore, 58 anni, di Raffadali; Salvatore Russo, 54 anni, di Raffadali; Maria Giuseppina Maragliano, 48 anni, di Raffadali; Gaetano Pollicino, 33 anni, di Aragona; Domiziana Maria Maragliano, 27 anni, di Raffadali; Salvatore Maragliano, 55 anni, di Raffadali; Antonino Maragliano, 33 anni, di Raffadali; Giovanni Attardo, 50 anni, di Aragona; Cinzia Sacco, 38 anni, di Raffadali; Giuseppe Galvano, 69 anni, di Raffadali; Paolina Sacco, 45 anni, di Raffadali; Vincenzo Vella, 57 anni, di Raffadali; Anita Gattarello, 43 anni, di Raffadali; Pietro La Rosa, 68 anni, di Agrigento; Calogero Ciulla, 29 anni, di Santa Elisabetta; Salvatore Catalano, 50 anni, di Santa Elisabetta; Alfonso Pistone, 57 anni, di Joppolo; Margherita Cuffaro, 52 anni, di Joppolo; Salvatore Vullo, 49 anni, di Santa Elisabetta; Antonio Bentivegna, 53 anni, di Favara, Ludovico La Marca, 56 anni, di Raffadali; Francesca Tornabene, 32 anni, di Raffadali; Sharon Ciffa, 25 anni, di Porto Empedocle; Luigia Chiara, 61 anni, di Aragona; Giuseppe Maragliano, 49 anni, di Raffadali; e Giuseppe Vella, 31 anni, di Raffadali.
Per quattro indagati è stato chiesto il proscioglimento.

Ieri, dicevamo, udienza in Tribunale, ma per un difetto di notifica non si è potuti procedere e si è rinviato il tutto al prossimo 6 dicembre.

 

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361