Agrigento

Agrigento, Vaccarello: “Sindaco faccia gioco di squadra”

di Redazione
Pubblicato il Nov 11, 2015

“La azioni solitarie possono contribuire a raggiungere qualche risultato o al massimo ad impreziosirlo, ma senza gioco di squadra certamente non si va tanto lontano”. Il consigliere comunale del gruppo “Uniti per la Città”, Angelo Vaccarello, accosta il calcio alla politica per richiamare l’attenzione del sindaco Firetto sullo schema non sempre improntato verso il collettivo a cui lo stesso fa riferimento nelle scelte amministrative che riguardano il bene comune. “Se è vero, come è vero, che siamo un gruppo, siamo una coalizione – spiega Vaccarello – non capisco perché Firetto, a cui riconosciamo qualità e capacità, assume decisioni, che attengono punti programmatici dell’intero schieramento, perdendo di vista che la maggioranza non è composta solo dai gruppi “Agrigento Rinasce” e “Agrigento Cambia”, ma ci sono altre forze, in aula, ugualmente impegnate e in grado di offrire responsabilmente il loro importante e fattivo contributo. In ordine temporale – aggiunge Vaccarello – l’ultima sortita targata Firetto riguarda l’annuncio dell’istituzione della tassa di soggiorno. Fermo restando che, per quanto mi riguarda, l’iniziativa trova una porta spalancata, visto che già nella precedente consiliatura mi ero espresso apertamente a favore, non ritengo però che il suo modo di agire sia in linea con il lavoro di squadra. Non è giusto e rispettoso venire a conoscenza della scelta attraverso gli organi di stampa, anche perché, è bene sottolinearlo, spetterà al Consiglio comunale approvare o meno l’applicazione del tributo. Quindi di cosa stiamo parlando in questa fase? Del nulla! E allora operiamo seriamente e concretamente nell’interesse della città – evidenzia il consigliere del gruppo “Uniti per la Città” – la politica agrigentina non ha bisogno di performance velleitarie. Ha bisogno piuttosto di azioni operative e pragmatiche che, nella fattispecie, passano anche attraverso un piano di condivisione che veda la partecipazione attiva degli operatori del settore. Istituiamo subito, me ne farò promotore, un tavolo tecnico alla presenza dei titolari delle strutture ricettive, ma più in generale di quanti lavorano attorno al settore del turismo e delle associazioni di categoria – conclude Vaccarello – in modo da pianificare, a ragion veduta, tutta una serie di mirati interventi da finanziare con i fondi, ovviamente da vincolare, ricavati dall’introito della tassa di soggiorno a carico dei turisti che pernotteranno nella nostra città”.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361