Feola:” La vittoria sul Due Torri decisiva..”. Castronovo:” L’Akragas non sia una...

Feola:” La vittoria sul Due Torri decisiva..”. Castronovo:” L’Akragas non sia una meteora in Lega Pro, guardate il Carpi …”

0
SHARE
I giocatori dell'Akragas sotto la curva dopo la vittoria sul Marcianise

Chiavaro
Chiavaro

AGATINO CHIAVARO:” In casa particolarmente ci teniamo a vincere sempre e anche oggi abbiamo dato dimostrazione di questo,dando grande spettacolo. “

Maurizio MaraucciMAURIZIO MAURAUCCI, difensore Akragas:”Siamo un grande gruppo, ci aiutiamo a vicenda. E’ stato bello festeggiare qui in casa e vedere tutta questa gente accorrere in massa. Ho lasciato la famiglia casa con due bambine quando ho scelto di venire ad Agrigento, ed ero sicuro che avremmo conquistato la promozione”.

Antonello LaneriANTONELLO LANERI, DG Akragas:”Abbiamo dato prova di grande forza, questa squadra ha acquistato nel suo dna la vittoria. Complimenti alla squadra. In questo momento abbiamo molto entusiasmo ma ci sono tante cose da fare: bilancio, lavori all’Esseneto e tanto altro. Speriamo bene. “

Nicola Arena, attaccante AkragasNICOLA ARENA:”Io ci sono sempre, anche se quest’anno non sono stato utilizzato con frequenza. Ho giocato un po di meno ma nel calcio si accetta anche questo e ognuno la vede a suo modo. L’importante è che tutti insieme abbiamo lottato per lo stesso obiettivo e alla fine ci siamo riusciti conquistando la Lega Pro.”

Mister Feola
Mister Feola

VINCENZO FEOLA:”Il pubblico delle grandi occasioni!Sono contentissimo per questo perchè Agrigento si merita la Lega Pro. Complimenti a tutti, anche a chi ha lavorato dietro le quinte. Tutti hanno dato il proprio contributo in questo meraviglioso anno. Io ho sempre creduto fin dall’inizio alla promozione; è ovvio che in alcune situazioni, come la vittoria contro il Due Torri, che sono state decisive. “

Giovanni Castronovo e Silvio AlessiGIOVANNI CASTRONOVO:  “L’Akragas non deve essere una meteora in Lega Pro e chissà… la favola Carpi è attuale. La Lega Pro è difficile però e l’anno prossimo ci sarà bisogno di una maggiore maturità da tutte le componenti chiamate in parte. Sarà dura e ci saranno momenti difficile ma, oggi, non posso non essere orgoglioso di rivedere l’Akragas tra i professionisti. Lo dico col massimo rispetto per la mia Parmonval ma , l’anno prossimo, sarà tutta un’altra storia con trasferte da brividi come quella di Via del Mare di Lecce …. “

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *