Almaviva: 154 trasferiti da Palermo a Rende, rabbia e assemblee

Almaviva: 154 trasferiti da Palermo a Rende, rabbia e assemblee

0
SHARE

Il giorno dopo la ferita fa ancora piu’ male. E si rialza bruscamente la temperatura tra i lavoratori Almaviva di Palermo. C’e’ chi in realta’ parla di risveglio dopo l’accordo di maggio che congelava i tremila esuberi, 1670 a Palermo. Il conto l’azienda, costretta dai numeri di bilancio che per il colosso dei call center sono ragioni testarde, l’ha presentato in anticipo. E cosi’ l’estate ha ‘scongelato’ gli esuberi e per 396 addetti della commessa Enel che avra’ termine a fine dicembre, si apre improvvisa e dolorosa la strada dei trasferimenti a Rende, in Calabria. Ieri la notizia dei primi 154 in partenza, tra cui tre team leader e un business manager. Oggi quella dell’inizio ufficiale della nuova fase di protesta. Tre giorni di assemblee da stamane per gli operatori di via Marcellini e via Cordova. I sindacati hanno proclamato lo stato d’agitazione e chiesto all’azienda la convocazione urgente di un tavolo. Testimoni raccontano di scene di rabbia e pianto quando al nuovo responsabile del personale e’ toccato presentarsi sciorinando l’elenco dei 154 trasferiti, con tanto di lettere. Un dramma per tanti che saranno costretti a separarsi dalle proprie famiglie, costretti persino a valutare l’ipotesi di licenziarsi, perche’ non e’ detto che valga la pena affrontare il costo, anche solo economico, di una nuova vita altrove.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *