“Archi di Pasqua” a rischio, intervento di Giovanni Civiltà

Redazione

Provincia

“Archi di Pasqua” a rischio, intervento di Giovanni Civiltà

di Redazione
Pubblicato il Mar 17, 2017

Nell’Agrigentino, in occasione delle festività pasquali, è a rischio lo svolgimento della storia e rinomata manifestazione degli “Archi di Pasqua” a San Biagio Platani. A causa della mancanza di fondi, il sindaco Santino Sabella ha già lanciato da tempo un accorato appello ai privati per sponsorizzare l’evento e raccogliere i circa 100mila euro necessari. In mancanza di risposte, e in ragione dei tempi ormai ristretti per organizzare, gli “Archi di Pasqua” 2017 a San Biagio Platani non saranno sollevati. L’anno scorso 2016 il Comune è riuscito a stanziare 50mila euro. E altri 50mila euro sono stati raccolti tra i privati. In proposito interviene il capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Agrigento, Giovanni Civiltà, che punta il dito contro la Regione, “colpevole – afferma Civiltà – di avere sentenziato la morte di un’altra eccellenza artistica e turistica del territorio siciliano e, in particolare, agrigentino. La Regione Sicilia – aggiunge Giovanni Civiltà – paga centinaia di migliaia di euro ad una infinita galassia di consulenti, con i risultati avvilenti che sono giorno dopo giorno evidenti ai siciliani. Anche la “Tabella H” è servita e serve tuttora per foraggiare clientelismi di varia natura assegnando prebende spesso in mancanza di alcun rilievo di interesse. E le manifestazioni radicate nel territorio, parte della storia della Sicilia, espressione religiosa e artistica del popolo, come gli ‘Archi di Pasqua’ a San Biagio Platani, sono ignorate e condannate a morte.”


Dal Web


  • Provincia

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Provincia

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361