Attentato a Londra, “indagato un siciliano convertito all’Islam”

Redazione

Sicilia

Attentato a Londra, “indagato un siciliano convertito all’Islam”

di Redazione
Pubblicato il Set 18, 2017
Attentato a Londra, “indagato un siciliano convertito all’Islam”

Secondo un qutodiano britannico, il Daily Mail, vi sarebbe un  siciliano che sarebbe indagato per l’ultimo attentato verificatosi a Londra. E’ Gianluca Tomaselli, 28enne, da anni emigrato a Londra e da li’, secondo il giornale inglese, partito per la Siria per diventare un combattente dell’Isis.  Il Daily Mail scrive che Tomaselli è convertito all’Islam e abitava nel quartiere settentrionale di Camden della capitale britannica, dove lavorava come posteggiatore, in un parcheggio del Whipp Corss Hospital. Il suo nome figura nella lista dei sospetti ‘foreign fighters’ dell’Isis tornati dalla Siria nel Regno Unito. Tomaselli sarebbe andato nell’ottobre del 2013 in Siria, abbandonando la moglie e un figlio, per combattere al fianco dell’Isis passando dalla Turchia. Gia’ dallo scorso anno il giovane, tornato a Londra in famiglia nel 2014, era finito nel mirino dell’Mi5, il controspionaggio britannico. Il giovane, secondo il giornale, si sarebbe convertito all’Islam con le due sorelle dopo che, nel 2010, la madre aveva rotto i rapporti con lui, dopo essersi separata dal padre dei tre figli e avere sposato un somalo. L’italiano, che da anni non vive piu’ in provincia di Palermo, si sarebbe unito al gruppo Rayat al-Tawheed, composto da combattenti britannici legati ad Isis.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361