Attesa la decisione del giudice sul pirata che ha ucciso Tania Valguarnera

Attesa la decisione del giudice sul pirata che ha ucciso Tania Valguarnera

0
SHARE
Pietro Sclafani, il pirata della strada, portato in Tribunale

Pietro Sclafani
Pietro Sclafani
Pietro Sclafani, il pirata della strada, portato in Tribunale
Pietro Sclafani, il pirata della strada, portato in Tribunale

Si è svolta stamani in Tribunale a Palermo il processo per direttissima nei confronti di Pietro Sclafani, il 49enne accusato d’avere travolto e ucciso ieri mattina Tania Valguarnera, senza fermarsi a prestarle soccorso. Il Pm, Renza Cescon, ha chiesto che l’uomo resti in carcere. Nei suoi confronti le accuse sono di omicidio colposo, omissione di soccorso e resistenza a pubblico ufficiale. Dagli esami effettuati sul conducente della Fiat Doblò, che nell’impatto ha riportato la rottura di un fanale e del parabrezza, sarebbero state riscontrate tracce di stupefacenti. Ieri Sclafani, titolare di alcuni panifici a Palermo, ha trascorso la notte in una camera di sicurezza della Questura, e per lui il procuratore capo Franco Lo Voi, ha detto che sarebbe stata chiesta una pena esemplare. L’uomo, infatti, negli ultimi anni ha collezionato una lunga serie di multe per eccesso di velocità, e recentemente gli era anche stata ritirata la patente. Il giudice chiamato ad esprimersi sulle sorti processuali di Sclafani è Daniela Vascellaro. A difendere il commerciante sono gli avvocati Ninni Reina e Marco Lo Giudice. Tania Valguarnera, lavoratrice al call center Almaviva di via Cordova, a settembre avrebbe dovuto sposarsi, e stamani i suoi colleghi, insieme a tanti cittadini, si sono ritrovati sul luogo dell’incidente per ricordarla.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *