Bancarotta fraudolenta: denunciata una cooperativa sociale

Bancarotta fraudolenta: denunciata una cooperativa sociale

0
SHARE

Sono terminate le indagini della Guardia di Finanza di Pozzallo (Ragusa) che dopo due anni di ricerche hanno permesso di denunciare per bancarotta fraudolenta e continuata l’amministratore della NCS – Nuova cooperativa sociale oggi fallita. La cooperativa ragusana, nata con lo scopo fornire assistenza sociale residenziale, svolgeva anche attività di natura commerciale intrattenendo rapporti sia con enti pubblici che privati. Tra le varie mansioni, si occupava di organizzare corsi di lingua inglese e di informatica, oltre che di assistere persone disagiate. Dalle indagini, indirizzate in un primo momento a verificare la regolarità di alcuni progetti di segretariato sociale che si presumeva non fossero mai stati realizzati, sono emerse gravi violazioni dell’amministratore che nel corso degli anni ha prelevato a titolo personale e non giustificandoli 480mila euro. L’uomo è responsabile anche della distruzione di alcuni libri e scritture contabili e gli è addebitata l’aggravante di aver cagionato un danno patrimoniale di rilevante gravità in considerazione del fatto che, dalle richieste di ammissione al passivo della procedura fallimentare, emergono passività non inferiori a 1.250.000 euro.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *