Basket, finale playoff di serie A2, gara 1: Fortitudo sconfitta a Torino

Basket, finale playoff di serie A2, gara 1: Fortitudo sconfitta a Torino

153 views
0
SHARE
Manital Torino - Fortitudo Agrigento 88 - 75, agrigentini a canestro

Finale playoff di serie A2, gara 1 al PalaRuffini di Torino, è appannaggio Manital Torino. La Fortitudo Agrigento è stata in partita fino all’inizio del quarto tempo, poi la formazione piemontese, ha allungato, chiedendo i conti. E’ finita 88-75. Nella Manital decisivi Manicelli e il duo straniero Lewis e Miller. Nella squadra del coach Franco Ciani, si è rivisto un grande Saccaggi. Bene anche Evangelisti. Molti tifosi agrigentini, provenienti da tutta Italia, presenti sulle tribune, per tifare e sostenere i ragazzi di Ciani. Si torna sul rettangolo di gioco per gara 2 martedì 2 giugno, sempre al PalaRuffini di Torino. Gara 3 è in programma venerdì 5 giugno alle 20.30 sul parquet del PalaMoncada.

Tabellino:

Manital Torino 88: Giachetti 6, Mancinelli 21, Fantoni 7, Lewis 19, Rosselli 10, Viglianisi, Vangelov, Bruttini 2, Gergati 3, Pichi, Miller 18. Coach: Luca Bechi; assistente: Stefano Comazzi, Marco De Benedetto.

Fortitudo Agrigento 75: Evangelisti 14, Williams 9, Chiarastella 2, Piazza 9, Dudzinski 13, Vai, De Laurentiis 5, Saccaggi 19, Udom 4, Portannese. Coach: Franco Ciani; assistente: Luigi Dicensi.

Parziali: 19-18; 24-22; 18-19; 27-16.

Coach Ciani commenta così la partita: “Abbiamo fatto 32 minuti sicuramente all’altezza di una finale, con attenzione, concentrazione, sicuramente qualche errore ma giocando una partita alla pari con i nostri avversari. Quando poi loro hanno fatto il primo allungo importante onestamente abbiamo perso un po’ di energie, la partita è diventata più fisica e ci siamo smarriti. Sicuramente abbiamo tratto degli insegnamenti importanti per il prosieguo della serie, c’è di bello che non c’è mai una differenza canestri da ribaltare ma siamo 1-0, quindi dobbiamo fare tesoro di ciò che è accaduto. Dobbiamo rimanere sereni e molto concentrati, e capire che alcune cose le dobbiamo fare sicuramente meglio”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *