Bimba va in arresto cardiaco: salvata “al telefono” da operatore del 118

Bimba va in arresto cardiaco: salvata “al telefono” da operatore del 118

0
SHARE
Ambulanza (archivio)

E’ sul filo dei secondi, e grazie alla prontezza di riflessi e professionalità di un operatore del 118 di Caltanissetta, che da una cornetta all’altra è stata salvata una neonata di 14 mesi che rischiava di morire. Una donna nissena, infatti, ha contattato il numero d’emergenza invocando aiuto perchè sua figlia – cadendole improvvisamente dalle braccia – aveva violentemente urtato contro il pavimento. In pochi secondi la bebè è andata in arresto cardiaco, diventando cianotica in volto.
Un dramma che si stava consumando davanti gli occhi della donna che urlava a squarciagola. L’operatore della sala operativa, è riuscito a tranquillizzare la giovane madre, istruendola sulle manovre rianimatorie da applicare in attesa che arrivasse l’ambulanza. E così la donna, ascoltando i preziosissimi suggerimenti dell’infermiere, ha disteso il corpicino della bimba su un piano rigido e iniziato ad avviare la respirazione bocca a bocca contestualmente ai massaggi cardiaci nei punti cruciali. Dopo alcuni minuti, la neonata ha iniziato a strillare segno che le manovre avevano fatto effetto e che si stava pian piano riprendendo dalla crisi respiratoria che la stava uccidendo. Due minuti dopo la chiamata, sono arrivati i soccorritori che hanno trasferito la bimba e la madre al Pronto soccorso dell’ospedale “Sant’Elia” dove i medici hanno applicato due punti di sutura alla testa della neonata a seguito della botta presa dopo l’urto, tenendola in osservazione. In lacrime, per lo choc subìto, la madre della bimba che ha ringraziato l’operatore del 118 per quei consigli “salvavita”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *