Bivona, primo giorno di lavoro per Ignazio Cutrò: lo Stato ha vinto

Bivona, primo giorno di lavoro per Ignazio Cutrò: lo Stato ha vinto

382 views
0
SHARE
Primo giorno di lavoro a Bivona per Ignazio Cutrò

Ignazio Cutrò primo giorno di lavoro, interviste a prefetto Diomede e col. Mettifogo
Ignazio Cutrò primo giorno di lavoro, interviste a prefetto Diomede e col. Mettifogo
Primo giorno di lavoro per il testimone di giustizia Ignazio Cutrò. Il bivonese, ex imprenditore e testimone in un processo di mafia, si è recato stamani all’ufficio per l’impiego di Bivona per il suo primo giorno di lavoro. Ad attenderlo c’era il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, e il comandante provinciale dei carabinieri, col. Mario Mettifogo.
Ignazio Cutrò è stato assunto in seguito alla legge regionale che prevede l’assunzione dei testimoni di giustizia nell’amministrazione della Regione siciliana. Inoltre Cutrò lavorerà a Bivona, sua città d’origine e città in cui vivono anche le famiglie degli imputati nel processo.
Contrariamente a quanto previsto dalle leggi nazionali per i testimoni, infatti, Cutrò ha scelto di restare nel suo paese, rifiutando quindi il trasferimento in una località segreta e dicendo “no” ad una nuova identità. «Ritengo che sia questa la vera vittoria dello Stato – ha affermato Cutrò – , devono essere i mafiosi ad andare via e non le persone perbene».

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *