Blitz “Glauco 2”: nell’agrigentino il traffico più intenso di esseri umani

Blitz “Glauco 2”: nell’agrigentino il traffico più intenso di esseri umani

0
SHARE
Immigrati al punto di raccolta (archivio)

“Identificati con certezza” nel decreto di fermo emesso da Pm come riconducibili al gruppo criminale capeggiato da Medhanie Yehdego Mered e Ghermay Ermias, tre sbarchi per un totale di 1094 migranti clandestini tra Lampedusa e Porto Ercole il 31 maggio di un anno fa; quello a Lampedusa di 256 migranti clandestini il giorno successivo; tre sbarchi a Porto Empedocle del 7 giugno scorso con 1508 migranti clandestini; lo sbarco di 211 migranti clandestini due giorni dopo sempre nella stessa località agrigentina; quello di 315 migranti clandestini a Lampedusa del 16 giugno scorso; lo sbarco di 707 migranti clandestini il 18 luglio scorso ad Augusta; quello di 499 migranti clandestini a Porto Empedocle del 13 settembre scorso; quello di altri 39 a Lampedusa dieci giorni dopo; lo sbarco di 344 migranti clandestini a Porto Empedocle il 3 ottobre seguente; quello di 401 migranti clandestini a Lampedusa il 2 febbraio di questo anno. A questi vanno ad aggiungersi le operazioni di recupero di natanti tra l’8 e il 9 giugno 2014 da parte di motovedette e il soccorso in mare da parte di nave San Giorgio il 30 agosto 2014 con 101 persone salvate. Ermias, scrivono i pm nelle 526 pagine che sintetizzano gli elementi d’accusa raccolti, per meglio gestire la tratta di esseri umani, attribuiva un numero a ciascun ‘cliente’ dell’organizzazione, anche per tenere sotto controllo, elenchi alla mano, i pagamenti effettuati da loro: E  ‘clienti’ pagano ogni tratta: quella dalla Libia alla Sicilia, effettuata grazie a “natanti fatiscenti”, che “facendo affidamento sulla operazione denominata ‘Mare Nostrum’, vengo sempre più spesso abbandonati in precarie condizioni di galleggiabilità, dopo aver fatto richiesta di soccorso”; quella per raggiungere Roma o Milano, generalmente in pullman o vetture private; e quella per la destinazione finale, prevalentemente Norvegia, Svizzera, Francia, Inghilterra o Germania.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY