Blitz “Gotha V”, mafia, estorsioni voto di scambio, sgominato clan: 22 arresti...

Blitz “Gotha V”, mafia, estorsioni voto di scambio, sgominato clan: 22 arresti (video)

587 views
0
SHARE
La conferenza stampa sugli arresti a Barcellona Pozzo di gotto

Angelo Bucalo, fratello del sindaco
Angelo Bucalo, fratello del sindaco

I carabinieri e la polizia hanno eseguito a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 22 persone, accusate di far parte della famiglia mafiosa di Barcellona Pozzo di Gotto con l’accusa di associazione mafiosa, estorsioni, rapine, porto abusivo d’armi e altri reati contro la persona e il patrimonio. Fra gli arrestati c’è Angelo Bucolo, fratello del sindaco di Mazzarrà Sant’Andrea, arrestato per detenzione illegale di arma da fuoco e associazione mafiosa. Altre 5 persone sono state denunciate per gli stessi reati. L’operazione antimafia, denominata ‘Gotha V’, ha messo in luce soprattutto l’attività estorsiva nel settore imprenditoriale della famiglia di Barcellona e della cosca dei Mazzarroti, da anni principali riferimenti della mafia palermitana e catanese. Sono stati individuati i responsabili di diverse estorsioni, nonché gli esecutori materiali di alcuni fatti di sangue avvenuti di recente, come la rapina ai danni di un supermercato di Campogrande di Tripi conclusasi con la gambizzazione di un cliente che aveva opposto resistenza. Le indagini hanno delineato il nuovo organigramma criminale barcellonese, caratterizzato dalla presenza di giovani consociati che sono riusciti ad acquisire, nonostante l’età, un ruolo di assoluto valore criminale in molte attività quali estorsioni e spaccio di sostanze stupefacenti, raccogliendo l’eredità dei consociati ormai detenuti. Oltre allo spaccio di sostanze stupefacenti, il gruppo ha sviluppato il proprio controllo del territorio soprattutto attraverso le estorsioni, in particolare nei confronti dei locali notturni e delle discoteche di Milazzo. Il gruppo inoltre poteva disporre di numerose armi ed era pronto ad utilizzarle per garantirsi il controllo delle attività criminali nel territorio. Nell’operazione antimafia “Gotha V”, sono indagate 4 persone per un episodio di scambio elettorale politico mafioso,  contestato con riferimento alle elezioni amministrative del 2007 al Comune di Mazzarrà Sant’Andrea. Secondo gli inquirenti sarebbe esistito un “pactum sceleris” tra uno dei candidati ed il sindaco uscente già condannato in secondo grado per concorso esterno in associazione mafiosa, da un lato, e due esponenti della cosca dei “Mazzaroti” dall’altro. Avrebbe pagato diverse somme di denaro, sia lui sia chi lo sponsorizzava, per assicurarsi i voti nelle elezioni amministrative del 2007. Ma non solo. Poiché secondo l’accusa, Carmelo Navarra, ex Sindaco di Mazzarrà Sant’Andrea, avrebbe anche pagato per indurre il suo principale concorrente a ritirarsi dalla candidatura. In quella tornata elettorale, Navarra vinse con il 76% dei voti elettorali, stracciando tutti.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *