Apertura

Blitz “Persefone”: ritrovati reperti archeologici a casa di un pregiudicato (vd)

La polizia di Enna è riuscita a mettere le mani su una serie di reperti archeologici, di grandissimo valore, fino a quel momento nelle disponibilità di un pregiudicato italiano. Il blitz, condotto nella mattina di oggi, è soprannominato “Persefone”.
Gli oggetti, anfore, unguentari, lucerne, monete, terracotte figurate e votive e pesi per telai, verosimilmente provenienti da insediamenti abitativi o necropoli di siti indigeni ellenizzati, presenti nella Sicilia centro meridionale, possono essere collocati in un arco temporale compreso tra il V ed il II secolo A.C..
I beni archeologi sono stati affidati alla Soprintendenza ai Beni Culturali di Enna, che ha collaborato con l’Ufficio investigativo della Polizia di Stato. I poliziotti di Enna hanno perquisito l’abitazione del pregiudicato a Pergusa, Gaetano Cosenza, nato nel ’60 a Piazza Armerina. Inizialmente gli agenti hanno sospettato che l’uomo potesse detenere illegalmente armi e munizioni.

????????????????????????????????

Ma all’interno dell’abitazione, in un ripostiglio, sono stati invece trovati diversi reperti archeologici di rilevantissimo valore storico. L’uomo è stato accusato di ricettazione e rimesso in libertà.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top