Caltanissetta

Blitz”Old one”, condanna definitiva per il commerciante Drago: deve scontare due anni

“Era stato coinvolto nell’operazione antimafia “Old One”, allorquando veniva arrestato per associazione a delinquere di stampo mafioso e tentata  estorsione, unitamente ad esponenti della criminalità organizzata di Enna e Provincia; a seguito dell’esito dei vari gradi di giudizio, arrivata la condanna definitiva, il commerciante  viene arrestato dalla Polizia di Stato per scontare la pena definitiva”.

Nella giornata di ieri gli uomini della Sezione Criminalità Organizzata della  Squadra Mobile della Questura di Enna, diretti dal Vice Questore Aggiunto dott. Gabriele Presti e coordinati dal Commissario Capo dott. Emanuele Vaccaro, hanno eseguito, in esecuzione dell’Ordine per la carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Caltanissetta, l’arresto a carico del commerciante ennese Gaetano Drago, classe ’55, che dovrà scontare la pena conseguente a condanna, per essere stato riconosciuto colpevole del reato associazione a delinquere di stampo mafioso e tentata estorsione aggravata.

I fatti risalgono al mese di luglio del 2009, allorquando l’uomo fu arrestato, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Caltanissetta, nell’ambito dell’operazione diretta e coordinata dalla D.D.A di Caltanissetta, convenzionalmente denominata “Old One”, che aveva portato all’arresto di alcuni soggetti di questa Provincia – ed in particolare del rappresentante provinciale di “Cosa Nostra” ennese Salvatore Seminara, di cui il Drago era ritenuto il braccio destro – indiziati e successivamente condannati, con sentenze già passate in giudicato, per i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso ed estorsione aggravata.

Nello specifico si rappresenta che a seguito del rigetto del Ricorso in Cassazione con decisione del 3 ottobre 2017 è divenuta esecutiva la sentenza emessa in data 07.06.2016 dalla Corte di Appello di Caltanissetta –Sezione I^- in riforma della Sentenza emessa in data 11.10.2010 dal GIP presso il Tribunale Ordinario di Caltanissetta,  in virtù della quale Gaetano Drago veniva condannato alla pena complessiva di anni 6 e mesi 1 e giorni 20 di reclusione nonché alla misura di sicurezza della Libertà Vigilata per anni 1 essendo stato riconosciuto colpevole dei delitti di cui agli artt. 416 bis c. 1, 3, 4 c.p, art. 110 c.p., art. 56 c.p. art. 81 c.2 c.p. art. 629 c.1 c.p. art.7 L.203/91.

Gli investigatori ennesi, dunque, eseguito il provvedimento nel tardo pomeriggio di ieri, associavano il Gaetano Drago alla Casa Circondariale di Caltanissetta per scontare la pena residua di anni 2 mesi 1 e giorni 15 di  reclusione conseguente alla condanna inflitta, detratti i periodi di detenzione già sofferti.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top