Botte ad anziani, figlio sindaco di Caltanissetta sceglie rito abbreviato

Botte ad anziani, figlio sindaco di Caltanissetta sceglie rito abbreviato

0
SHARE

Vanno sotto processo i tre presunti autori di violente rapine ai danni di pensionati nisseni. Il Gup di Caltanissetta, Alessandra Giunta, oggi ha rinviato a giudizio i nisseni Giacomo Meli, 48 anni, il fruttivendolo Giuseppe Di Gati 31 anni e il fruttivendolo Salvatore Locascio, di 29 anni che il prossimo 16 novembre saranno processati dal Tribunale collegiale con l’accusa di rapina aggravata e lesioni personali. I tre sono difesi dagli avvocati Sergio Iacona, Danilo Tipo e Giuseppe Dacquì. Sceglie il rito abbreviato semplice, invece, Vladimir Ruvolo di 24 anni (difeso dall’avvocato Edoardo Vagginelli) figlio del sindaco e anche lui accusato per gli stessi reati. L’udienza è stata posticipata al 15 dicembre. Nel caso di Ruvolo, sarà giudicato sullo stato degli atti processuali senza ulteriori prove.

I quattro imputati sono stati arrestati lo scorso 2 febbraio perché fortemente sospettati di essere gli autori di due sanguinarie rapine in casa ai danni di altrettanti pensionati. Il primo colpo risale al 18 maggio del 2014 e avvenne in via Maida, nel centro storico, ed è contestato a Meli, Di Gati e Locascio, i quali a volto scoperto avrebbero picchiarono a sangue la vittima per farsi consegnare 1.800 euro, oltre ai documenti di identità e ad una decina di pacchetti di sigarette. L’altra rapina è contestata a Meli e a Ruvolo, che il 12 luglio con un pretesto avrebbero fatto irruzione nell’appartamento di un’anziana che vive in via Napoleone Colajanni, che venne sequestrata e imbavagliata e alla quale i banditi rubarono gioielli, gli anelli che portava al dito e 200 euro. Le vittime hanno riconosciuto i loro aggressori con molta certezza, ma nel caso della rapina di via Colajanni Ruvolo e Meli sono stati filmati dalla telecamera di videosorveglianza di un negozio mentre entravano e uscivano poco dopo dal portone in cui abita la donna. (foto e articolo tratti da seguonews.it)

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *