Cala il prezzo delle case ma non ad Agrigento che fa segnare +5,3%

Redazione

Ultime Notizie

Cala il prezzo delle case ma non ad Agrigento che fa segnare +5,3%

di Redazione
Pubblicato il Ott 3, 2017
Cala il prezzo delle case ma non ad Agrigento che fa segnare +5,3%

Non si è attenuato il trend ribassista dei prezzi delle abitazioni di seconda mano, anzi si è accentuato dopo i mesi estivi: è un calo dell’1,7%, quello registrato nel terzo trimestre, che porta il valore di riferimento nazionale a 1.818 euro al metro quadrato. Lo rileva il portale Idealista, segnalando che con questo ribasso lievita anche lo scarto negativo rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, che sale al 5,2%. Le svalutazioni, si legge in un report diffuso oggi, hanno riguardato 17 regioni su 20 – con le eccezioni di Liguria, Puglia e Sardegna – e il 70% delle province, con le performance peggiori a Siena (-5,7%) e Cremona (-5,6%). Arrancano anche la maggior parte dei capoluoghi e i principali mercati, ma si consolidano Bologna (1,5%) e Milano (0,2%), mentre Bari (1%) inverte la tendenza tornando in terreno positivo. Sempre secondo l’indagine di Idealista, 75 città su 111 segnano variazioni negative dopo l’estate, con cali più accentuati a Sud, come attestano gli andamenti di Trani (-8,1%), Napoli (-6,0%) e Oristano (-5,1%). Tra le migliori performance spicca quella di Cuneo (7%), seguita da Crotone e Agrigento con la stessa percentuale di rimbalzo del 5,3%. Variazioni minime, comprese tra il -1% e l’1%, riguardano circa un terzo dei capoluoghi analizzati. La classifica delle città più care vede sempre in testa Venezia (4.323 euro/m²) davanti a Bolzano (3.427 euro/m²) e Milano (3.399 euro/m²). Chiudono il ranking Gorizia (837 euro/m²), Caltanissetta (774/m²) e Biella (735 euro/m²).


Dal Web


  • Ultime Notizie

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Ultime Notizie

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Ultime Notizie

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Ultime Notizie

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361