Camera dei deputati: approvato il provvedimento che rafforza le norme contro la mafia e la corruzione

Irene Milisenda

Notizie Italia

Camera dei deputati: approvato il provvedimento che rafforza le norme contro la mafia e la corruzione

Pubblicato il Set 27, 2017
Camera dei deputati: approvato  il provvedimento che rafforza le norme contro la mafia e la corruzione

È stato approvato presso la camera dei deputati  il provvedimento che rafforza le norme contro la mafia e la corruzione e riorganizza la disciplina dei beni confiscati alla mafia.

Il nuovo progetto di legge mira ad accrescere l’efficacia dell’adozione delle misure di prevenzione patrimoniale di sequestro e confisca, tramite una più veloce verifica dei diritti dei terzi, limitando i casi di giustificazione della legittima provenienza dei beni, assegnando provvisoriamente i beni sequestrati e istituendo collegi o sezioni specializzati.

Il testo, infatti, prevede forme di sostegno per consentire la ripresa delle aziende sequestrate, come ad esempio l’istituzione di un fondo di rotazione, a tutela dei lavoratori. Inoltre, è prevista la riorganizzazione dell’Agenzia nazionale per i beni confiscati affinché ne venga valorizzato il ruolo di supporto alla magistratura.
Il fine della proposta è quello di valorizzare le aziende sequestrate affinché venga riportata la legalità in quelle attività aziendali non totalmente compromesse da capitali o metodi illeciti.
Tra gli altri punti salienti del provvedimento, inoltre, si segnalano: l’ampliamento dei destinatari delle misure di prevenzione personali e patrimoniali agli indiziati del reato di assistenza agli associati e di associazione a delinquere, finalizzata a numerosi reati contro la pubblica amministrazione, a reati di terrorismo, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e stalking; la trattazione prioritaria del procedimento di prevenzione patrimoniale; il passaggio delle competenze per l’adozione delle misure di prevenzione dal tribunale del capoluogo della provincia al tribunale del distretto; l’istituzione di sezioni o colleghi giudicanti specializzati; la revisione della disciplina dell’amministrazione giudiziaria; la dettagliata disciplina del controllo giudiziario dell’azienda; le norme sulla trasparenza nella scelta degli amministratori giudiziari; le disposizioni in tema di sgombero e liberazione di immobili sequestrati.

Tra i proponenti del provvedimento il deputato Pd, Tonino Moscatt, che afferma: “sono orgoglioso  di essere tra i proponenti. Rammaricato per il voto contrario di Forza Italia e del Movimento 5stelle”.


Dal Web


  • Notizie Italia

    M5S, l’esclusione Dalli Cardillo: “Fuori per il caso La Gaipa, sono stato tradito”

    Pubblicato il 21 01 2018

    Erano tre le preferenze che ciascun iscritto poteva esprimere nei confronti di un candidato. Un sistema sicuramente innovativo nel panorama democratico italiano che - però - ha presentato anche alcune problematiche “tecniche”: soprattutto nelle prime ore di mercoledì - primo giorno di votazion..

    Continua a Leggere

  • Notizie Italia

    Porto Empedocle, secondo giorno di sciopero degli operatori ecologici

    Pubblicato il 21 01 2018

    Niente raccolta dei rifiuti a Porto Empedocle per il secondo giorno di fila: non c’è stata la fumata bianca dopo l’incontro - avvenuto nella mattinata di ieri - tra il primo cittadino Ida Carmina e i lavoratori che protestano per il ritardo nel pagamento degli stipendi. Secondo giorno di sciope..

    Continua a Leggere

  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361