Campobello di Licata, processo per mafia ad Angelo Middioni: Pm muove nuove...

Campobello di Licata, processo per mafia ad Angelo Middioni: Pm muove nuove accuse

2.403 views
0
SHARE

Continua il processo avanti il Tribunale di Agrigento (presidente Melisenda Giambertoni, a latere Contini e Genna) e peggiora la posizione dell’imputato Angelo Gioacchino Middioni, bracciante agricolo di 39 anni di Campobello di Licata e cugino del boss Giuseppe Falsone, accusato di associazione mafiosa. Secondo l’accusa l’uomo non sarebbe un semplice affiliato al clan ma “dal 2006 sarebbe stato anche il responsabile della cosca di Campobello di Licata recependo istruzioni e direttive dal cugino”. Secondo il pentito Giuseppe Sardino, Middioni, era ritenuto dall’ex capo della mafia agrigentina “come un fratello”.  Il pm Giuseppe Fici, dunque, prima di iniziare la requisitoria ha mosso, formalizzandole, altre contestazioni. Nello specifico a Middioni, viene contestata anche una seconda aggravante relativa al “finanziamento di attività economiche con i proventi dell”associazione mafiosa”.  L’udienza è stata aggiornata al 15 ottobre data in cui si concluderà la requisitoria del Pm.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *