Canicattì, Carabinieri setacciano territorio: denunce, multe, sequestri

Canicattì, Carabinieri setacciano territorio: denunce, multe, sequestri

Condividi
Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Canicattì hanno intensificato i controlli sia alla circolazione stradale che agli esercizi pubblici dediti alla somministrazione di bevande alcoliche in particolare nel week end sono stati deferiti alla competente A.G. numerose persone. Questo il dettaglio:

Castrofilippo: militari locale stazione deferivano per sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro disposto nel corso di un procedimento penale o dalla Autorità Amministrativa C. G. cl. 65 di Favara, poiché, alienava l’autocarro sottoposto a sequestro amministrativo – dall’arma di Castrofilippo, cui era affidata la custodia;

Canicattì: militari locale Stazione durante servizio finalizzato alla tutela della sicurezza dei minori e contrasto all’abuso di sostanze alcoliche effettuavano vari controlli riscontrando in due noti locali violazioni di legge deferendo: D. G. F. cl. 76 e V. M. G. cl. 57 rispettivamente titolare e cameriera del locale sito in Viale della Vittoria, poiché somministravano vodka a minore di anni 16;

medesimo servizio veniva comminata la sanzione amministrativa da 250 a 1000 al titolare di altro locale in via Pirandello poiché somministrava gin tonic al minore di anni 18 ma maggiore degli anni 16;

inoltre, i carabinieri hanno effettuato i controlli ai mezzi dei venditori ambulanti del mercato settimanale che occupa interamente questa via Carlo Alberto e si snoda per le perpendicolari, riscontrando tutto sommato un corretto rispetto delle norme soprattutto quelle del C.d.S. in quanto la quasi totalità aveva la prevista copertura assicurativa mentre alcuni, più per dimenticanza, ometteva di sottoporre il mezzo alla prevista revisione periodica.

Aliquota Radiomobile: sorprendevano in questa piazza IV novembre alla guida della propria autovettura T. C. cl. 59 canicattinese con tasso alcolemico superiore al limite consentito (0,5 g/l) , come acclarato dagli accertamenti etilometrici.

segnalavano alla Prefettura di Agrigento cittadino tunisino 34 enne di Agrigento poiché, seguito perquisizioni personale veniva trovato in possesso di gr 1,4 circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Aragona: militari locale stazione effettuavano alcuni controlli presso il mercato settimanale, riscontrando a carico di 35 enne empedoclino, che vendeva prodotti ittici senza nessuna autorizzazione e/o certificazione di provenienza della merce, per tanto veniva sequestrato l’intro carico di circa kg 75, ed affidato a ditta specializzata per lo smaltimento, nonché comminata la sanzione al Codice della strada in quanto il veicolo, un piaggio Ape tre ruote era sprovvisto anche della copertura assicurativa.

Medesimi controlli soprattutto il sabato sera nei pressi della rotonda via Mons Ficarra viale della Vittoria venivano effettuati alcuni controlli alla circolazione stradali riscontrano:

  • n. 5 ciclomotori sono stati sottoposti a fermo amministrativo di gg 60 (ed 81 euro cadauno) per mancato utilizzo del casco, soprattutto nel passeggero,

Inoltre, continua l’attenta campagna preventiva anche fuori dagli istituto scolastici in orario d’ingresso/uscita da parte dei carabinieri ha dato i suoi frutti – mentre al contrario ancora qualche “adulto” che dovrebbe dare l’esempio troppo spesso circola senza il casco o peggio si recano presso istituti di istruzione primaria per prendere i propri figli a cui poi consegnano l’unica casco per poi dirigersi verso le proprie abitazioni guidando il mezzo a due ruote con i capelli al vento …. Sicuramente trasmettendo un pessimo esempio.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *