Canicattì, confermato il dissequestro di beni per 20 milioni di euro ad imprenditore

Redazione

Canicattì

Canicattì, confermato il dissequestro di beni per 20 milioni di euro ad imprenditore

di Redazione
Pubblicato il Set 21, 2017
Canicattì, confermato il dissequestro di beni per 20 milioni di euro ad imprenditore

La Corte d’Appello di Palermo ha confermato la sentenza del Tribunale di Agrigento, del 2013, riguardante il dissequestro di gran parte del patrimonio confiscato a Vincenzo Leone, imprenditore di 47 anni, di Canicattì.
Il patrimonio oggetto del sequestro e riconducibile a Leone, tra quote societarie e altro, sarebbe di 20 milioni di euro. L’imprenditore fu assolto definitiva in Appello, dopo sentenza di rinvio della Cassazione,  dopo che fu coinvolto nel 2008 nell’inchiesta antimafia “Agorà”.
mi-piace


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361