Canicattì, ruba telefonino e chiede riscatto: arrestato

Redazione

Canicattì

Canicattì, ruba telefonino e chiede riscatto: arrestato

di Redazione
Pubblicato il Lug 13, 2018
Canicattì, ruba telefonino e chiede riscatto: arrestato

Simone Gennaro 18 anni, residente a Canicattì, già sottoposto a misura cautelare per altri fatti reato, nel pomeriggio di ieri è stato colto nella flagranza del reato di tentata estorsione e ricettazione.

Invero, il giovane è stato sorpreso da personale della Sezione Volanti del Commissariato, in servizio di prevenzione e repressione dei reati, mentre tentava di farsi consegnare del denaro da una signora, quale illecito profitto della restituzione di un cellulare rubato poche ore prima nell’abitazione della predetta donna.

Personale dipendente riusciva a rinvenire, nei pressi del luogo dell’arresto, ove stava avvenendo l’illecita contrattazione, un tablet (in uso al piccolo figlio della signora) precedentemente rubato in occasione del furto, che veniva prontamente restituito alla parte offesa del reato.

Il cellulare, nonostante diverse perquisizioni domiciliari e ricerche non è stato al momento rinvenuto.

Su disposizione del Pm di turno della Procura della Repubblica di Agrigento il giovane è stato condotto nella sua abitazione per ivi rimanere a disposizione dell’A.G. in regime degli arresti domiciliari.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04