Cassazione: appropriazione indebita, avvocatessa condannata

Cassazione: appropriazione indebita, avvocatessa condannata

232 views
0
SHARE
Palazzo di giustizia di Marsala

Un avvocato del foro di Marsala, Maria Laura Passanante, 53 anni, con studio a Campobello di Mazara, è stata condannata, con sentenza confermata dalla Cassazione, a due mesi di reclusione e a 600 euro di multa (pena sospesa) per appropriazione indebita aggravata da abuso di prestazione d’opera. La professionista, condannata anche al pagamento di un risarcimento danni di 5 mila euro in favore della parte civile, era stata rinviata a giudizio (per infedele patrocinio) con l’accusa di avere incassato una somma, circa 2 mila euro, a titolo di anticipo, da una cliente per avviare una causa civile contro una compagnia di assicurazioni al fine di ottenere un risarcimento danni a seguito della morte del figlio dell’assistita in un incidente stradale. Il legale, però, non avviò la causa.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *