Chiama ambulanza per andare in ospedale ma partorisce “in corsa”

Chiama ambulanza per andare in ospedale ma partorisce “in corsa”

0
SHARE

La chiamata al 118, di corsa verso l’ospedale per il lieto evento, ma Gabriele, questo il nome del neonato, aveva fretta di venire al mondo. Così una donna di Baucina stamattina alla 6 circa l’ha dato alla luce all’interno di un’ambulanza del 118 di Misilmeri. Ad assisterla è stato l’equipaggio costituito dal medico Anna Maria Di Pisa, dall’infermiere Michele Vaccaro e dall’autista-soccorritore della Seus, Vincenzo Saitta, che pochi minuti prima proprio in vista di un parto imminente avevano preso in carico la donna da un’altra ambulanza non medicalizzata di Villafrati. La donna e il bimbo stanno bene: entrambi si trovano all’ospedale Buccheri La Ferla diPALERMO. E sulla vicenda a lieto fine interviene Gaetano Montalbano, presidente del Consiglio di gestione della Seus. “Esserci nel momento del bisogno è la mission della Seus e degli operatori dell’emergenza-urgenza – dice -. Anche stavolta è stata rispettata nel migliore del modi, con un’azione tempestiva, coordinata e altamente professionale. A tutti i soccorritori a vario titolo coinvolti nell’intervento va il mio ringraziamento a nome della Seus: siamo orgogliosi di voi”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY