“Chiese tangente”, Pg: “Confermare condanna per ex presidente Consiglio comunale Lampedusa

“Chiese tangente”, Pg: “Confermare condanna per ex presidente Consiglio comunale Lampedusa

0
SHARE
L'ex sindaco Bernardino De Rubeis e l'ex presidente del Consiglio, Vincenzo D'Ancona

Avrebbe chiesto una tangente di 10 mila euro in cambio del riconoscimento di un debito fuori bilancio che avrebbe consentito all’imprenditore agrigentino Massimo Campione, di incassare quel mezzo milione di euro che gli spettava.

Per il procuratore generale di Palermo, Luigi Patronaggio, la condanna a 1 anno di reclusione per l’ex presidente del Consiglio comunale di Lampedusa, Vincenzo D’Ancona, di 47 anni, deve essere confermata.

Analoga conclusione per l’imprenditore Angelo Cucina, di 37 anni, di cui è stata proposta la condanna a 10 mesi di reclusione per abuso d’ufficio.

D’Ancona fra il novembre e il dicembre del 2008 avrebbe chiesto a Campione, una tangente di dieci mila euro in cambio del suo interessamento a sbloccare un contenzioso con il Comune.

E’ arrivato all’epilogo anche il processo di appello, nel quale è imputato l’ex sindaco delle Pelagie, Bernardino De Rubeis, di cui è stato proposto un aumento di pena da 5 anni e 3 mesi, a 6 anni e 6 mesi di reclusione.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *