Chiesti 7 anni di carcere per cognato ex procuratore di Palermo

Chiesti 7 anni di carcere per cognato ex procuratore di Palermo

0
SHARE

La Procura di Palermo ha chiesto 7 anni per Sergio Maria Sacco e 5 per l’altro imprenditore Salvatore Catalano: i due sono imputati di aver fatto parte di un’associazione per delinquere che avrebbe ricettato e riciclato mezzi agricoli. Sacco, che e’ cognato dell’ex procuratore Francesco Messineo, oggi in pensione, e’ ritenuto dall’accusa “capo e promotore” dell’organizzazione e per questo i pm Gaetano Guardi’ e Claudia Ferrari hanno chiesto per lui una pena superiore. Il processo e’ in corso davanti alla quarta sezione del tribunale, presieduta da Vittorio Alcamo. Sacco, difeso dall’avvocato Giuseppe Oddo, ha sempre respinto le accuse, ma la Procura e’ convinta che abbia intrattenuto rapporti illeciti con una serie di personaggi legati a Leonardo Vitale, figlio di Vito, boss di Partinico, organizzatore di una serie di furti di trattori e altri mezzi meccanici. Sergio Sacco e’ titolare della Saccoplast, Salvatore Catalano della Moviter ed e’ assistito dall’avvocato Giuseppe Sceusa. Alcuni dei trattori rubati furono ritrovati dai carabinieri e sequestrati proprio da Sacco. Gli autori dei furti sono stati condannati in altri processi.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *