Catania

Col telecomando inibiva gli antifurti delle auto: acciuffato al Centro Commerciale “Porte di Catania”

di Redazione
Pubblicato il Feb 9, 2017
Col telecomando inibiva gli antifurti delle auto: acciuffato al Centro Commerciale “Porte di Catania”

Utilizzava un telecomando, nel gergo tecnico chiamato jammer, opportunamente modificato, creato per disturbare le frequenze di connessione degli antifurti installati nelle autovetture.

Piazzandosi all’interno del parcheggio del centro commerciale “Porte di Catania”, aveva da poco utilizzato il marchingegno per inibire il funzionamento di un antifurto montato su di una Toyota Auris e rubare le valigie riposte nel bagagliaio.

Fortunatamente, i militari della Stazione Carabinieri di Librino in borghese, in zona per prevenire e reprimere proprio i reati predatori, notando la scena lo ha bloccato in tempo recuperando la refurtiva – poi restituita al proprietario dell’auto – e sequestrando l’apparecchio elettronico.

Posto in stato di arresto per furto aggravato il 60enne catanese Santo Contarino attenderà in camera di sicurezza di essere ammesso al giudizio per direttissima.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361