“Coltellate alla ex fidanzata”: riberese agli arresti domiciliari

“Coltellate alla ex fidanzata”: riberese agli arresti domiciliari

0
SHARE

Dovrà scontare la pena agli arresti domiciliari, Gianfranco Termine, 26 anni, di Ribera, che nel 2013 accoltellò la fidanzata nei viali del cimitero della cittadina agrigentina. La ragazza fu trovata in una pozza di sangue dal custode e da alcune persone che le diedero i primi soccorsi. Successivamente fu sottoposta ad un delicato intervento chirurgico presso l’ospedale di Ribera e poi trasferita a all’Ismet di Palermo. A deciderlo i giudici della Cassazione che hanno rigettato il ricorso dei legali di Termine che era stato condannato a 7 anni e 5 mesi per tentato omicidio e che dopo un anno di carcere era stato trasferito agli arresti domiciliari. Dopo la sentenza do primo grado il giovane era stato rimesso in libertà dal giudice Luisa Intini ma il pm Alessandro Moffa aveva fatto ricorso al Riesame che aveva annullato la decisione della Intini e dunque riportato Termine ai domiciliari. Tutto questo in attesa del processo di appello.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *